ARCOLEO, Il Genoa può fare risultato a Firenze

25.01.2014 17:34 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
ARCOLEO, Il Genoa può fare risultato a Firenze
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

"La Fiorentina sta esprimendo dei valori importanti e un ottimo calcio. La squadra gioca sempre in maniera propositiva ed efficace, l'organico è di primo livello e nonostante le assenze illustri i punti non sono tardati ad arrivare". Ignazio Arcoleo, ex giocatore rossoblu e protagonista dell'ultima vittoria del Genoa a Firenze nel 1977, ha analizzato ai microfoni di PianetaGenoa1893.net la sfida del Franchi di domenica sera: “I viola hanno una grande difesa e un gioco offensivo efficace, per il grifone questo avversario sarà un osso duro da affrontare. Sono sicuro che Gasperini non farà le barricate ma sfrutterà al massimo le ripartenze, proprio come abbiamo visto domenica scorsa contro l'Inter. Il Genoa ha i numeri e le potenzialità per resistere alla Fiorentina e se saprà sfruttare le occasioni che si presenteranno, magari su calcio piazzato, potrà raccogliere i frutti di una tattica difensiva curata e portare a casa punti importanti”. Arcoleo ha poi proseguito: “Il grifone può fare risultato, soprattutto per le grandi energie spese dalla squadra di Montella su tre fronti e per la legge dei grandi numeri prima poi dovrà pagare dazio, spero accada contro il Genoa, il mio Genoa “. Non manca un ricordo della vittoria del Genoa sui Viola di oltre trent'anni fa: “Quella è stata una grande partita.

Il mio goal? Una gioia unica. Ricordo anche una rete siglata contro il Torino passata alla storia perché la prima trasmessa dalla tv a colori. L' amore per i rossoblu è incredibile e sono profondamente legato con un doppio filo alla città di Genova”. L'ex centrocampista ha concluso elogiando Gasperini: “E' un allenatore molto preparato con una visione futuristica del calcio. Avere spostato Antonini al centro della difesa è stata una mossa intuitiva e ragionata perché ha portato al centro del reparto arretrato il dinamismo e la velocità di un esterno capace di recuperare palloni e impostare il gioco. Burdisso? Un grande colpo che porterà forza ed esperienza. Il tassello che mancava nella compagine del mister piemontese".