VIAGGIO NEL MONTE INGAGGI: ECCO COM'È CAMBIATO DAL 2010 AD OGGI

29.09.2022 13:30 di Andrea Giannattasio Twitter:    vedi letture
VIAGGIO NEL MONTE INGAGGI: ECCO COM'È CAMBIATO DAL 2010 AD OGGI
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2022

In attesa che la Fiorentina torni a brillare con continuità anche sul campo, non sembra volersi fermare l'opera di investimento da parte della società da un punto di vista economico. E' notizia di oggi - svelata dal Corriere dello Sport-Stadio - il fatto che anche quest'anno il club abbia aumentato il tetto del monte ingaggi, passando dai 62 milioni lordi della passata stagione ai 64 (circa) attuali: un autentico record nelle ultime 13 annate. 

Ma come è cambiato nell'arco delle recenti stagioni il monte stipendi destinato alla prima squadra? E' chiaro che, tra la coda della gestione Della Valle e i primi quattro anni dell'era Commisso, di acqua sotto i ponti ne sia passata molta ed esattamente come il salario dei giocatori si è rimodulato, anche gli obiettivi sportivi sono a loro volta cambiati. Spesso rispecchiando in modo fedele anche l'impiego di risorse da parte della proprietà di turno.

Sul conto dei quattro anni di mister Mediacom la situazione è molto chiara, visto che il monte ingaggi è andato di anno in anno crescendo (dai 50 milioni lordi del 2019/20 è passato a 55 fino ai 62 dell'anno scorso), mentre per ciò che riguarda la precedente gestione le cose non sono mai andate in modo lineare: se infatti dopo gli anni difficili con Mihajlovic (e Rossi) in panchina, gli stipendi si erano assestati su una media di 40 milioni, con l'inizio del ciclo Montella erano ripresi gli investimenti: il monte ingaggi schizzò infatti prima a 52 e poi a 59 milioni, prima di scendere di nuovo attorno ai 45 di media con Sousa in panchina.

L'austerity è poi tornata a regnare sovrana nelle due stagioni di Stefano Pioli a Firenze (il tetto salariale si assestò sui 35-37 milioni), una scelta chiara che già nel 2017 aveva fatto presagire un sempre più probabile cambio di proprietà, che si sarebbe concretizzato due anni dopo. Si arriva quindi all'approdo a Firenze di Commisso, che fin dalla sua prima sessione di mercato ha fatto di nuovo lievitare la cifra ai già citati 50 milioni del 2019. La speranza è che la risposta sul campo della Fiorentina, adesso, possa essere in linea con gli investimenti portati a termine.

COM'È CAMBIATO IL MONTE INGAGGI DELLA FIORENTINA DAL 2010 AD OGGI (CIFRE AL LORDO)
Monte ingaggi 2022/23: 64 milioni
Monte ingaggi 2021/22: 62 milioni
Monte ingaggi 2020/21: 55 milioni
Monte ingaggi 2019/20: 50 milioni
Monte ingaggi 2018/19: 37 milioni
Monte ingaggi 2017/18: 35 milioni 
Monte ingaggi 2016/17: 42 milioni 
Monte ingaggi 2015/16: 47 milioni 
Monte ingaggi 2014/15: 59 milioni 
Monte ingaggi 2013/14: 52 milioni
Monte ingaggi 2012/13: 39 milioni
Monte ingaggi 2011/12: 37 milioni
Monte ingaggi 2010/11: 41 milioni