ULIVIERI A FV, VIOLA? PIOLI ALL'ALTEZZA DELLA SITUAZIONE. OCCHIO AL BOLOGNA

Esclusiva di FirenzeViola.it
 di Niccolò Santi Twitter:   articolo letto 3518 volte
© foto di Federico De Luca
ULIVIERI A FV, VIOLA? PIOLI ALL'ALTEZZA DELLA SITUAZIONE. OCCHIO AL BOLOGNA

Dopo la prima vittoria stagionale in campionato centrata dai viola nella trasferta di Verona, sabato al “Franchi” arriverà il Bologna. Sarà un match importante per capire il livello della squadra di Pioli, dopo un’estate di rivoluzioni. Per approfondire al meglio tali tematiche, FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva il presidente dell'AssoAllenatori, nonché ex Fiorentina e Bologna, Renzo Ulivieri.

Ulivieri, che idea si è fatto sulla rifondazione viola?
“E’ stata una rifondazione che la società ha studiato e programmato nei dettagli. E’ chiaro che poi cambiamenti di questo genere impongono anche una ricostruzione tecnica che procede per gradi”.

Pioli è l’allenatore giusto in questo senso?
“Secondo me sì. L’ho già detto in passato, si tratta di una persona molto equilibrata e con molta pazienza. Credo che sappia gestire bene situazioni di questo tipo”.

Come ha visto la Fiorentina in questo inizio di campionato?
“Nonostante i risultati, nelle prime due partite i viola hanno finito sempre bene, quindi vuol dire che stanno lavorando consapevolmente. Poi ovviamente la vittoria con l’Hellas Verona ci voleva, ed è stata importante dal punto di vista del morale”.

Invece, da doppio ex, sabato col Bologna che partita si aspetta?
“Il Bologna non sta facendo male. Col Napoli ha perso, è vero, ma ci sono stati momenti in cui ha giocato bene ed ha infastidito la squadra di Sarri. A Firenze vedremo sicuramente una partita interessante dal punto di vista tecnico”.

Qual è la favorita, a suo avviso?
“Sinceramente non saprei. Anche perché, essendo ancora all’inizio, c’è da stabilizzarsi sul piano della condizione fisica e mentale".

Il suo pronostico?
“Dovrei essere lo Strolago di Brozzi (ride, ndr). Preferisco non dir nulla, i pronostici non li azzecco mai”.