SCONCERTI A FV, Scandalosa nostra fragilità in attacco

10.01.2020 22:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
SCONCERTI A FV, Scandalosa nostra fragilità in attacco

Il decano del giornalismo, Mario Sconcerti è intervenuto durante la puntata odierna di "Garrisca al Vento!", programma a cura di FirenzeViola.it in onda su Italia7, per parlare delle tematiche più attuali in casa gigliata: "Rocco Commisso l'ho visto molto deluso perché è inciampato davanti alla burocrazia italiana. Non so dare dei giudizi sul prezzo della Mercafir. Non so se 22 milioni sono troppi o pochi. Ha cominciato con molta decisione e che adesso non vorrei che a causa di questi problemi venisse a mancare l'entusiasmo. Questo è un paese diverso. Noi parliamo di stadio, ma c'è da considerare il fatto che intorno allo stadio si vuole costruire anche altro. Ed è anche qui il problema. Non ho idea di come possa finire. Sono convinto che lo stadio sia una necessità. Ma al tempo stesso si deve rispettare i tempi di un paese. Non vedo perché il Comune dovrebbe aiutare economicamente la Fiorentina. Sul prezzo della Mercafir ci sono vari giudizi. Ma ho la sensazione che si sia all'inizio di una trattativa e non alla fine".

Su Cutrone: "E' un buon giocatore. La Firoentina prendendo Cutrone non ci rimette. Lo paghi relativamente poco e lo puoi sempre rivendere. Quindi non ci rimette di certo. L'importante adesso è che faccia dei gol. E' abbastanza scandalosa la nostra fragilità in attacco. Non si capisce da chi si aspettavano le reti. Secondo me Iachini può giocare con il tridente Chiesa-Cutrone-Vlahovic. Il Ribery della situazione sennò chi lo fa? Finché non c'è lui può giocare Vlahovic. Farei un attacco pesante perché Chiesa non è proprio un attaccante. Dovrebbe dare mano alla squadra in altri modi".