NAPPI A FV, BELOTTI COMPLETO, LO PRENDEREI. PERCHÉ DARE VLAHOVIC IN PRESTITO?

12.08.2020 19:00 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
NAPPI A FV, BELOTTI COMPLETO, LO PRENDEREI. PERCHÉ DARE VLAHOVIC IN PRESTITO?

Il mercato non è ancora ufficialmente aperto, ma sta entrando nel vivo per tutte le squadre. La Fiorentina è molto attiva sia in entrata che in uscita ed ha una serie di obiettivi che sta valutando. Per approfondire specialmente il tema attaccanti, FirenzeViola.it ha contattato, in esclusiva, l'ex centravanti dei gigliati, Marco Nappi.

Il prescelto in attacco sembra essere Piatek, ma sono sempre caldi i nomi di Milik, Mandzukic e Belotti. Chi le piace di più?
"Io prenderei Belotti perché fa reparto da solo, è forte fisicamente, fa gol, tiene su la palla, si butta negli spazi, viene incontro, lotta: è un attaccante completo. Non a caso è anche il centravanti della Nazionale e Mancini ci punta tantissimo".

Il futuro di Vlahovic torna ad essere in discussione. Lo manderebbe in prestito per crescere o lo reputa già pronto?
"In prestito a fare cosa? Io lo terrei perché ha dimostrato tutto il suo valore, non deve andare a fare esperienza, per me l'ha già fatta. Deve migliorare ancora indubbiamente e far parte di questa rosa, allenarsi con campioni come Ribery lo aiuterebbe molto".

Per quanto riguarda Milenkovic sembra che la società voglia trattenerlo. Scelta giusta?
"Dipende dalle casse del presidente, non credo che Commisso abbia bisogno di soldi dopo tutti i proclami. Io ne farei un perno del futuro, bisogna tenere i giovani e puntarci, altrimenti anche dopo un prestito non sai mai come possono tornare. Se invece devi fare cassa è normale cedere i pezzi pregiati. Io vorrei creare una squadra che possa ambire a traguardi importanti e i giocatori forti vanno tenuti".

Per la mediana i viola hanno in pugno Ricci dell'Empoli. Investimento che la convince?
"Quando parlo di valorizzare i giovani mi riferisco a quelli del settore giovanile perché per andare a prenderli devi spendere molti soldi e a quel punto me li terrei per un top che possa farmi la differenza da subito".

E' normale che i tifosi vogliano anche un big in quel ruolo: tra Torreira e Nainggolan chi prenderebbe se potesse scegliere?
"Nainggolan mi piace tantissimo, ma bisogna anche gestirlo. L'allenatore se vuole uno come lui sa che poi deve essere bravo anche nella gestione dove hanno fatto fatica in tanti. Le qualità tecniche del ragazzo invece non si possono discutere".

La conferma di Iachini l'ha convinta anche se lasciato con un solo anno di contratto?
"Avrei puntanto anche io su Iachini perché conosco la persona e poi essendo già lì conosce pregi e difetti della squadra. Per me è una scelta giusta della società. Per quanto riguarda il contratto hanno pensato ancora una volta di metterlo alla prova perciò è una strategia che può essere intelligente visto che se fa bene sono sempre in tempo a rinnovare, mentre se fa male non hanno da pagare un tecnico per altri due o tre anni".