D. ROSSI A FV, LO SFOGO DI COMMISSO LO CAPISCO. DUNCAN E CUTRONE AIUTERANNO SUBITO

06.02.2020 20:00 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
D. ROSSI A FV, LO SFOGO DI COMMISSO LO CAPISCO. DUNCAN E CUTRONE AIUTERANNO SUBITO

La Fiorentina si avvicina alla sfida di sabato contro l’Atalanta dopo una settimana ricca di polemiche per gli episodi del match con la Juventus dove l’arbitro Pasqua ha concesso due rigori ai bianconeri di cui il secondo ha fatto infuriare e non poco il presidente viola, Rocco Commisso. Per approfondire questi temi, la nostra redazione ha contattato, in esclusiva, il doppio ex allenatore, Delio Rossi.

Che partita si aspetta tra Fiorentina e Atalanta?
"Una partita molto complicata ed equilibrata. Le due squadre si sono già affrontate, ma ogni sfida è diversa dall’altra. Iachini e Gasperini sono due allenatori preparati che cercheranno di superarsi a vicenda".

Il mercato della Fiorentina l'ha convinta?
"Ha un nuovo organico e lo stato fisico adesso peserà molto. Il presidente mi sembra che sia entrato bene nell'ambiente, non è facile per uno che viene dall’estero. Anche questa uscita paradossale dopo la gara con la Juventus la dice lunga su come sia compenetrato nel mondo viola. Vuole fare il bene della Fiorentina ed i giocatori che sono arrivati sono funzionali... Magari non sono da Juventus o Inter, ma sono importanti. Duncan e Cutrone per esempio sono due profili che conoscono il nostro campionato, sono due che possono migliorare molto la Fiorentina".

Come giudica le parole di Commisso dopo la partita contro la Juventus?
"Mi riesce difficile commentare qualcosa detto da chi non ha partecipato alla partita, ma lo riesco a capire. Non entro in merito, potrebbe urtare la sensibilità di diverse persone. Commisso era dispiaciuto, l'esternazione è stata esagerata, ma dimostra quanto sia coinvolto. Chi si espone e ci mette la faccia, anche ingenuamente merita rispetto".

Con che stato d'animo arbitrerà Mariani la sfida del Franchi dopo le polemiche anche dell'incontro di Coppa Italia?
"Gli arbitri sono delle persone, leggono i giornali, sono coinvolte, ma ogni partita ha storia a sé. Avrà l'animo sereno e poi dipenderà dai risvolti della stessa, ma non vanno fatte dietrologie prima di vedere la partita: noi abbiamo un'idea sbagliata. La tifoseria della Fiorentina, se non sarà istigata, avrà un comportamento corretto, ho molto rispetto per loro".

Rientrerà Castrovilli: quanto è importante per i viola?
"Castrovilli è uno dei profili più interessanti d’Italia, un giocatore che è esploso e viene da categorie inferiori. Insieme a Kulusevski è il prospetto più promettente".