D'ANNA A FV, PIOLI UN GRANDE. COL CHIEVO SARÀ DURA. CHIESA? LO VEDREI BENE IN PREMIER

24.01.2019 19:55 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 3875 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
D'ANNA A FV, PIOLI UN GRANDE. COL CHIEVO SARÀ DURA. CHIESA? LO VEDREI BENE IN PREMIER

Lorenzo D'Anna ha guidato di recente il Chievo - del quale è stato anche un grande giocatore - nell'inizio di questa stagione, prima di essere sostituito da Giampiero Ventura nella sua poco felice parentesi clivense. Ma non solo, perché nel corso della sua carriera da giocatore ha militato nella Fiorentina dove è stato compagno di squadra dell'attuale tecnico Stefano Pioli. È intervenuto in diretta a "Garrisca al Vento!", trasmissione di RMC Sport realizzata e curata da FirenzeViola.it. Ecco le sue dichiarazioni: "Conosco molto bene Stefano: è un ragazzo splendido e un allenatore eccellente. Firenze è una piazza esigente che cambia opinione spesso ma bisogna mettere davanti l'uomo, e lui è una grande persona. Poi come tecnico ha grandi capacità, riesce a far giocare bene le sue squadre".

Sulla Fiorentina: "E' una bella squadra anche se giovane. Si spiegano così gli alti e bassi, e Pioli è stato bravo fin qui a gestire e far crescere i suoi giocatori. Lavora per costruire qualcosa di importante in futuro".

Sull'obiettivo Europa: "A gennaio la squadra si è rinforzata, soprattutto con Muriel ma anche con altri giocatori che secondo me arriveranno. Le prestazioni sono in linea con gli obiettivi: può puntare ad un piazzamento europeo".

Sul Chievo Verona: "Mimmo (Di Carlo, ndr) è stato bravo a compattare l'ambiente conoscendolo bene. Chiaro che i punti di penalizzazione hanno influenzato molto la squadra, ma la matematica non condanna ancora i gialloblu: domenica sarà difficile per la Fiorentina. La questione serenità è stata centrale. Le prime giornate di campionato, giocate poco dopo la prima sentenza, sono state pesanti proprio da questo punto di vista. Anche la mia inesperienza ha fatto sì che non siamo riusciti a risolvere i problemi di motivazione".

Su Chiesa: "Stiamo parlando di un talento puro che l'Italia non deve farsi scappare. Ha già dimostrato di avere grandi qualità e attaccamento alla maglia fornendo prestazioni di altissimo livello. Tante squadre proveranno a prenderlo, io lo vedrei bene nel campionato inglese per caratteristiche".

Sul 6-1 tra Fiorentina e Chievo Verona: "Senza nulla togliere alla Fiorentina ci mettemmo in difficoltà da soli. Dopo un primo tempo equilibrato, nei secondi quarantacinque minuti non siamo proprio entrati in campo lasciando il gioco e il campo alla squadra viola. La Fiorentina ha comunque dimostrato la qualità dei suoi giocatori".

Sulla salvezza del Chievo: "Sarò difficile ma spero che ce la possa fare".