CINQUINI A FV, PIOLI VIA? SONO PERPLESSO. DI FRANCESCO SAREBBE PERFETTO. CHIESA...

14.03.2019 19:25 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Lorenzo Marucci
CINQUINI A FV, PIOLI VIA? SONO PERPLESSO. DI FRANCESCO SAREBBE PERFETTO. CHIESA...

Oreste Cinquini, oggi dirigente allo Zenit ed in passato ds della Fiorentina, è intervenuto in diretta al microfono di Garrisca al Vento!, trasmissione in onda ogni giovedì dalle 19 alle 20 su RMC Sport, realizzata e curata dalla redazione di FirenzeViola.it. Queste le dichiarazioni dell'ex direttore viola: 

"Il campionato della Fiorentina è positivo. Ovviamente la classifica non è all'altezza delle ambizioni del popolo fiorentino, che vorrebbero lottare sempre per un posto in Europa. Potrebbe arrivare lo stesso la qualificazione alla prossima Europa League, anche se non sarà affatto semplice andare a vincere a Bergamo in Coppa Italia. Abbiamo visto il valore dell'Atalanta, in campionato sta continuando a sfornare ottime prestazioni. Chiesa sta facendo cose importanti quest'anno. Pioli sta facendo un grande lavoro, non ho capito perché la Fiorentina non ha sciolto ogni dubbio sul suo futuro. Evidentemente la Fiorentina ha già in mente un nuovo allenatore per la prossima stagione". 

Un consiglio alla Fiorentina per il prossimo allenatore? "Io consiglio Stefano Pioli. Non capisco perché la dirigenza viola abbia deciso di cambiare tecnico, forse c'è qualche problema del quale non siamo a conoscenza. La perdita di Astori ha amalgamato il gruppo, tutti remano nella stessa direzione: questo eventuale cambio mi lascia perplesso. Se dovesse cambiare allenatore, allora dico Di Francesco: è un grande allenatore. La piazza di Roma è veramente tosta, una piazza che "calcisticamente" ti ammazza".

De Zerbi? "È un allenatore emergente, ha nel DNA questa professione. Lo seguo dai tempi di Benevento. Il Sassuolo non lo lascerà partire facilmente, soltanto con la richiesta di un club di fascia alta potrà lasciare i neroverdi. De Zerbi è un insegnante di calcio, ma potrebbe avere problemi nella gestione dei grandi campioni. Secondo me è un allenatore didattico". 

Chiesa? "Forse potrebbe restare per un'altra stagione anche senza Europa League. È molto legato a Firenze, ma sono sicuro che in estate ci saranno club pronti a fare offerte stratosferiche. Questo purtroppo è il destino di noi tifosi viola, vedere i talenti della Fiorentina giocare alla grande in altre squadre. Faccio l'esempio di Bernardeschi, che contro l'Atletico ha fatto una prestazione stratosferica. Quanto può valere Chiesa? Qualcuno può fare anche offerte pazze. I prezzi sono altissimi ora, non è ancora al livello di Mbappè ma è sicuramente un giocatore di altissimo livello. Sicuramente in estate arriverà una super offerta e difficilmente la Fiorentina ed il ragazzo potranno dire di no".

I nuovi acquisti viola? "Quando si investe sui giovani ci sono sempre dei rischi, ma evidentemente la dirigenza viola ha valutato bene prima di fare questi investimenti. Sono un po' perplesso perché Rasmussen e Traorè da quando sono stati acquistati dalla Fiorentina non hanno più giocato con l'Empoli. Vestire la maglia dell'Empoli è una cosa, vestire quella della Fiorentina è un'altra. Questa è la grande incognita. La Fiorentina ha bisogno di avere dei valori in campo che li diano la possibilità di competere con tutti. Non può essere il Sassuolo della situazione. Io avrei investito su Vlahovic però sono ormai due anni che è qua ma ancora le sue qualità non sono venute fuori del tutto".