CECCONI A FV, TRAORÈ CHE COLPO: VALE LA SPESA. UN SEEDORF CON PIÙ...

15.01.2019 16:30 di Mattia Verdorale Twitter:   articolo letto 8449 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CECCONI A FV, TRAORÈ CHE COLPO: VALE LA SPESA. UN SEEDORF CON PIÙ...

"La Fiorentina ha fatto un gran bel colpo" - Così Luca Cecconi,  ex dirigente del settore giovanile dell'Empoli, contattato in esclusiva dalla redazione di FirenzeViola.it, ha commentato il fresco acquisto viola Hamed Traorè. Cecconi è stato responsabile del settore giovanile dell'Empoli l'anno scorso quando Traorè ha fatto il suo esordio in Serie B con la maglia azzurra

Lei che ha potuto vederlo da vicino, cosa ci può dire sul calciatore?
"E' un giocatore completo, bravo tecnicamente con grande forza nelle gambe. Dal punto di vista caratteriale è un ragazzo serio ed educato. E' un classe 2000, ha compiuto da poco di 18 anni ma vi assicuro che in quanto a serietà ne dimostra molti di più. Inoltre è molto duttile: penso che la sua posizione naturale sia quella di mezzala dove si esprime al meglio, anche se a volte è stato usato anche come trequartista".

Secondo lei è esagerata la cifra versata dai viola per Traorè?
Non credo che sia una cifra esagerata. Con i valori di mercato che ci sono adesso, a maggior ragione. Per come la vedo io ha veramente dei margini di miglioramento incredibili. Naturalmente è ancora giovane, quindi ha tanto da imparare e deve ancora maturare del tutto. Deve acquistare più sicurezza e più personalità per diventare un giocatore completo. Ma sono convinto che la Fiorentina abbia fatto una grande operazione e i soldi che ha speso li riprenderà con gli interessi".

Sarà utile ai viola o serviva un giocatore più esperto?
"La Fiorentina per lui è lo step successivo. E' arrivato in Serie A con l'Empoli ma sicuramente questo passaggio gli dà un ambizione superiore. Io penso che non conti tanto l'esperienza. Se uno è bravo, è bravo anche se è giovanissimo. E poi non penso che i giocatori giovani non abbiano esperienza, per me essa ricopre soltanto una piccola percentuale di quello che si va a vedere in un giocatore. Lui ha qualità, ha tecnica, è completo. L'esperienza conta poco".

E' stato paragonato a Seedorf, lei a chi lo paragona?
"Si in effetti un po' me lo ricorda. Anche se Seedorf lo abbiamo visto ad un'altra età e in altro tipo di maturazione, dove il giocatore si era già affermato ed era già conosciuto. Però devo dire che fisicamente e muscolarmente lo ricorda tanto. Secondo me però rispetto a Seedorf ha più resistenza. Una delle sue qualità sono proprio queste progressioni di scatto palla al piede che fa proprio grazie alla resistenza e alla forza che ha nelle gambe".