A. SOTTIL A FV, CONFERMA ERA OBIETTIVO DI RICCARDO. ORA...

08.08.2019 20:00 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
A. SOTTIL A FV, CONFERMA ERA OBIETTIVO DI RICCARDO. ORA...

Come raccontatovi su queste pagine (CLICCA QUI), Riccardo Sottil ha convinto la Fiorentina a confermarlo. L'attaccante classe '99 sarà il vice-Chiesa della prossima stagione. Per capire il grado di contentezza della sua famiglia, FirenzeViola.it ha scelto di contattare in esclusiva il padre del ragazzo, Andrea Sottil.

Sig. Sottil, quanto siete felici della scelta dei viola di blindare Riccardo?
"A livello familiare siamo contenti per lui perché tiene molto alla maglia viola: il suo obiettivo era quello di tornare, conquistarsi la fiducia di Montella e giocare al Franchi. Sono contento che ce l'abbia fatta, penso anche meritandosi la conferma per quel che ha fatto vedere nel precampionato. Chiaramente deve migliorare e crescere ancora, ma è sempre stato un suo obiettivo rilanciarsi in viola".

Tra l'altro sabato ha segnato proprio contro il "suo" Livorno...
"Già, con il mio Livorno ho vinto un campionato. E Riccardo nell'amichevole ha fatto anche un bel gol, oltre - mi pare - a giocare una buona partita. Sono stato contento, per un attaccante è sempre importante fare centro: se poi la rete è bella, meglio ancora".

Siete felici che Riccardo sia considerato il vice-Chiesa? Non proprio uno a caso.
"Certo, Chiesa è al momento tra i più importanti giocatori della Fiorentina e del calcio italiano, perché ha dimostrato di avere grandi qualità ed è giovane. Ha ampi margini di miglioramento e per mio figlio è solo un motivo di orgoglio e stimolo stare dietro a lui, vedendo quello che ha fatto. Anche se potrebbero giocare pure insieme (ride, ndr)". 

Cosa vi aspettate dal nuovo anno?
"Mi aspetto, come dico sempre a Riccardo, che lui si migliori nel quotidiano in allenamento. Ha la fortuna di avere un allenatore preparato, giovane, ex attaccante, che può solo insegnargli tanto su ciò che deve migliorare. Poi spero che possa trovare più spazio possibile perché stiamo parlando di Firenze, di Serie A, quindi di una bellissima vetrina".

Vi piacerebbe diventare delle colonne portanti della Fiorentina del futuro?
"Glielo auguro, lui ama molto Firenze. Anche a Pescara si è trovato benissimo perché la società l'ha cercato e aiutato a crescere, ma Riccardo ha sempre avuto l'obiettivo di tornare alla Fiorentina e adesso vuole rimanerci. E' attaccato alla maglia viola fin dalle giovanili".