CONTRO L'INTER SERVIRÀ UN GRANDE TERRACCIANO. COMMISSO PERCHÉ QUESTO MERCATO SENZA VOGLIA DI CRESCERE? MISTER ITALIANO MA È VERO CHE QUESTA FIORENTINA È PIÙ FORTE DI UN ANNO FA?

26.01.2024 10:25 di Luca Calamai Twitter:    vedi letture
CONTRO L'INTER SERVIRÀ UN GRANDE TERRACCIANO. COMMISSO PERCHÉ QUESTO MERCATO SENZA VOGLIA DI CRESCERE? MISTER ITALIANO MA È VERO CHE QUESTA FIORENTINA È PIÙ FORTE DI UN ANNO FA?
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

E ora l’Inter. Il peggio che puoi trovare in circolazione di questi tempi. Non appartengo al partito di quelli che sostengono che contro i nerazzurri non ci sarà partita. In fondo in Supercoppa un piccolo Napoli, penalizzato dall’arbitro e ridotto in dieci ha resistito fino all’ultimo secondo. Penso che una Fiorentina attenta e bella carica potrebbe conquistare almeno un punto. Certo, servirebbe subito Nico. Ma l’argentino non credo sarà rischiato dall’inizio. Nico è l’unico vero top player della Fiorentina. Servirà, temo, il miglior Terracciano. San Pietro è uno dei protagonisti della fantastica prima parte di stagione. Ha regalato con le sue parate punti veri alla squadra di Italiano. Stavolta dovrà vedersela contro la macchina da gol nerazzurra. Spero in una difesa a tre che potrebbe aiutare Terracciano. Sarebbe folle concedersi alle micidiali  ripartenze fulminanti dei centrocampi nerazzurri.

Passiamo al mercato. Non mi entusiasmava Rodriguez, non mi entusiasma Vargas. Mi aspetto ancora che il direttore generale Giuseppe Barone tiri fuori dal suo ben fornito frigorifero un attaccante esterno fortissimo. Capace di alzare il livello della Fiorentina. C’è ancora tempo. Italiano, i giocatori e il tanto citato popolo viola lo meriterebbero. Se invece il mercato invernale chiuderà in autogestione allora credo che sarebbe opportuna una spiegazione da parte di Commisso. Il direttore Giuseppe Barone fino a prova contraria è un dipendente. Tocca al proprietario spiegare, sempre al popolo viola, perché non ha l’ambizione di far crescere il progetto tecnico. Commisso vada a leggere i pareri di tanti tifosi disorientati. Che cominciano a dubitare fortemente del suo progetto. E’ a loro che deve delle spiegazioni. Forte del fatto che la stragrande maggioranza dei tifosi viola ha ancora fiducia in Rocco Commisso. E io aggiungo giustamente.

Chiudo con una domanda per Italiano: condivide le parole del direttore generale Giuseppe Barone che non perde occasione per ribadire che la Fiorentina è fortissima? Io penso che la Fiorentina non valga più del sesto posto e che non sia più forte della passata stagione. Non vorrei che nel caso la Fiorentina scivolasse in classifica la via di fuga della dirigenza fosse quella di accusare Italiano di non aver valorizzato una “squadra fortissima”. Se la Fiorentina è quarta il merito è soprattutto delle idee di calcio del tecnico viola. Meditate gente, meditate.