CASAMONTI, Sarà 1° CS a impatto zero in Europa

18.09.2020 12:45 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: dall'inviato Giulio Falciai
CASAMONTI, Sarà 1° CS a impatto zero in Europa

L'architetto Marco Casamonti, ha parlato alla stampa presente tra cui FirenzeViola.it dopo l'incontro con il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ed il sindaco, Francesco Casini. Queste le sue dichiarazioni di seguito sui lavoro nel luogo dove sorgerà il nuovo Centro Sportivo gigliato.

I lavori di movimento terra nel complesso del progetto che cosa rappresentano?
"Le fasi preliminari, preparatorie, sono gli scavi archeologici fatti per verificare che non vi siano ritrovamenti o resti e che si possa procedere con i lavori. Gli scavi che vedete sono preliminari, li abbiamo fatto con grande accortezza e in accordo con la Sovrintendenza, sapete che il Sovrintendente è anche un archeologo e quindi ha particolare attenzione. Sappiamo che a Bagno a Ripoli ci sono dei resti romani molto belli, si sono trovati dei resti di tombe e gli archeologi e gli antropologi stanno facendo un grande lavoro di indagine e di ricerca di rilevamento di questi resti che stiamo trattando in accordo con la Sovrintendenza. La terra che vedete appartiene alle indagini archeologiche in corso. Un'altra cosa importante, sapete che ci sono stati controlli come in tutte le opere, e sono stati trovati nell'operazione degli scavi dei rifiuti, sono state fatte delle indagini e a quanto risulta si tratta non di rifiuti pericolosi. L'area è in stato di abbandono da anni, c'era un insediamento illegale e non sapevamo cosa c'era nell'aria. Sono state fatte delle indagini e risulta che i rifiuti non sono pericolosi, erano semplicemente dei legni in putrefazione, anche questo ci dà sollievo. Qualora per l'attività pregressa che non è inerente alla Fiorentina, si trovassero dei rifiuti, come abbiamo detto all'amministrazione comunale, sarà fatto un intervento di caratterizzazione e di bonifica. Quello che ci sta a cuore e abbiamo visto oggi è l'inserimento ambientale e paesaggistico del progetto, ci tengo a dirlo perché questa è un'area importante per tutti e l'intervento di Fiorentina è stato fatto da parte nostra, dal punto di vista progettuale, con il massimo rispetto del paesaggio e dell'ambiente: edifici bassi, un solo piano (piano terra e piano primo), i tetti sono dei compluvi che raccolgono l'acqua piovana e che raccolgono l'energia del Sole perché l'edificio è a impatto zero e quindi sono coperti da fotovoltaico di colore verde, colore del prato. Quindi sarà il primo centro sportivo che mette insieme generi (maschile e femminile) e generazioni (dai bambini, ai più grandi), ma soprattutto sarà il primo centro sportivo in Europa a impatto zero, cioè noi produrremo tutta l'energia necessaria sfruttando il Sole e questo è un grande risultato grazie a Fiorentina e alla visione di fare qualcosa di ecologico, sostenibile e rispettoso del paesaggio e dell'ambiente".