ACF, I MIGLIORI DELL'AMICHEVOLE CONTRO IL LEVICO TERME

29.07.2021 18:35 di Andrea Giannattasio Twitter:    vedi letture
ACF, I MIGLIORI DELL'AMICHEVOLE CONTRO IL LEVICO TERME
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Questi i migliori in casa Fiorentina tra i giocatori che oggi pomeriggio hanno disputato l’amichevole contro l'USD Levico Terme e che Terracciano e compagni hanno vinto per 9-0.

Alessandro Bianco: partito in sordina rispetto a Krastev negli allenamenti di Moena, il play torinese ha sublimato una seconda parte di ritiro da protagonista con una prestazione a tutto campo in cui ha illuminato il gioco con le sue aperture prendendosi gli applausi dei 500 del Benatti. I suoi meriti valgono sicuramente doppio, visto che nel corso dell'ultima stagione ha agito quasi sempre da mezzala senza mai avere compiti di impostazione. La rete del momentaneo 4-0 è il giusto premio a una prestazione maiuscola. Sorprendente.

Aleksa Terzic: pur a corrente alternata, il terzino - in virtù della sua costituzione fisica - dimostra di essere entrato già in forma. Buone le chiusure sulla sinistra, ancora migliori le sovrapposizioni su Sottil e i suoi cross al centro. Dai suoi piedi nasce il 2-0 di Agostinelli e la splendida palla gol che Kokorin a inizio ripresa non riesce a tramutare in rete. La sensazione è che il serbo sia destinato a restare a Firenze e che, soprattutto, il duello tra l'ex Empoli e Biraghi sia più che mai aperto.

Aleksandr Kokorin: nomina più per la fiducia che per la prestazione, anche se finalmente il russo ha rotto il digiuno con il gol ed ha messo a tacere qualche perplessità. Rispetto a inizio ritiro, la forma fisica dell'ex Spartak è nettamente migliorata così come i suoi movimenti in rapporto alle indicazioni che Italiano gli sta dando da metà luglio. Buono il rigore che si è conquistato (il secondo consecutivo in amichevole), con il corretto movimento in area di rigore, tanta sfortuna invece sull'occasione a inizio ripresa che gli ha negato la doppietta.

Alfred Duncan: primo tempo da mezzala, secondo da play (non appena è uscito Bianco). L'ex Sassuolo dimostra di trovarsi sempre a suo agio soprattutto sulle incursioni tra le linee e sulle aperture per gli attaccanti. Buoni un paio di suggerimenti in profondità per Sottil nella prima fase di gara, discrete anche le sue giocate da regista nella fase finale di gara per Agostinelli.

Riccardo Sottil: dopo un primo tempo in sordina, il classe '99 sorprende tutti con una ripresa da protagonista: due gol e un assist per Gori e una prova in ogni caso sempre generosa, anche quando parte palla al piede, prova a scartare tutti prima di condudere verso la porta. Come per Terzic, anche l'esterno va a folate ma la sensazione comune da inizio ritiro è che Ricky abbia fatto lo step che Firenze attendeva da tempo.