ZAVAGLIA A RFV, Italiano focoso. Aquilani...

06.12.2022 15:00 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
ZAVAGLIA A RFV, Italiano focoso. Aquilani...
FirenzeViola.it
© foto di Image Sport

Franco Zavaglia a Radio Firenze Viola

L'ex agente tra le altre di Alberto Aquilani, Franco Zavaglia, ha parlato in esclusiva a Radio Firenzeviola durante "Viola Amore mio". Queste le sue parole: "Il Mondiale sta confermando le forze preventivate come la Francia. Per me non c'è nessuna sorpresa, al di là di Marocco e Giappone che hanno comunque passato i gironi".

Giudizio su Amrabat?
"Il Marocco ha tanti altri giocatori interessanti oltre ad Amrabat. Possono essere una sorpresa, ma gli addetti ai lavori conoscono il loro valore".

Cosa si aspetta dalla Fiorentina nella seconda metà di stagione?
"La Fiorentina ha avuto un percorso un po' in salita ne non conosco i motivi. La Viola inoltre ha mandato tanti giocatori al Mondiale, doveva essere diverso l'inizio di stagione, ma vediamo la seconda metà come va. Le premesse in ogni caso sono a favore della Fiorentina".

Su Italiano: "Italiano è emergente, magari deve acquisire un po' di esperienza. In panchina è anche troppo "focoso", ma è uno dei più interessanti. Sta facendo il giusto percorso e la Fiorentina è una tappa che magari lo può portare in certi club. Se poi la società gigliata riesce a mantenere un livello alto degli ingaggi allora le cose possono cambiare, è questo ciò che fa la differenza. La Fiorentina ha una proprietà importante".

Su Aquilani: "Alberto può fare una carriera importante anche da allenatore. Da buon centrocampista e ragazzo intelligente sta ottenendo risultati importanti. Penso che allenerà 3/4 anni alla Fiorentina e poi quando si sentirà pronto a fare il salto di qualità sono sicuro che lo farà".

Secondo lei le secondo squadre sono un modello?
"Io ricordo che l'Italia è stata la Nazione pioniere delle seconde squadre. Le altre Nazioni poi ci hanno copiato e ad oggi avere la seconda squadra e avere giocatori che possono crescere è la sola Juventus. I giocatori ci sono, ma vanno gestiti bene. Problemi di costi? Relativamente. Se poi mandi i primavera a giocare in Serie C pagandogli anche l'ingaggio non mi sembra che i costi siano differenti. Poi certo, serve organizzazione. C'è Angeloni che avrebbe la giusta esperienza per gestire una seconda squadra".

Conclude: "Se c'è qualche straniero forte si può prendere, ma secondo me la soluzione migliore è gestire i ragazzi in una seconda squadra".