VLAHOVIC, Impuniti gli insulti razzisti di Bergamo

14.09.2021 17:44 di Andrea Giannattasio Twitter:    vedi letture
VLAHOVIC, Impuniti gli insulti razzisti di Bergamo
FirenzeViola.it
© foto di Image Sport

Fa sicuramente specie il fatto che nel referto del giudice sportivo Gerardo Mastrandrea relativo alla terza giornata di campionato ed emesso oggi pomeriggio sul sito della Lega di Serie A non sia stato preso alcun provvedimento nei confronti della Curva Nord dell’Atalanta, rea sabato sera di aver più volte preso di mira l’attaccante della Fiorentina Dusan Vlahovic con una serie di cori e insulti razzisti (“Sei uno zingaro!” il più eloquente) dopo il primo gol su rigore della punta, dopo la seconda rete dagli undici metri e poi nel corso della flash interview a fine partita a bordo campo che proprio Firenzeviola.it, con il suo inviato sul posto, aveva per prima documentato (LEGGI QUI). 

Non solo, tuttavia, non è stato preso alcun provvedimento disciplinare verso le migliaia di tifosi seduti nella rinnovata Curva Nord ma nemmeno si fa menzione nel corso del lungo referto di quanto accaduto tre sere fa al Gewiss Stadium durante la sfida tra Atalanta e Fiorentina, nonostante gli ululati razzisti siano stati nitidamente avvertiti dagli oltre 9mila spettatori presenti nell’impianto. Tranne che, evidentemente, dai rappresentanti della Procura Federale che - pur presenti allo stadio - non hanno ritenuto opportuno segnalare al giudice sportivo il primo vero episodio razzista di questo campionato, che nel post gara di Bergamo era stato subito stigmatizzato sia dal presidente viola Commisso che dal dg Barone. Sotto questo aspetto, inizio peggiore della nuova stagione non poteva proprio esserci.