TOTO MISTER

04.07.2020 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
© foto di Simone Lorini
TOTO MISTER

Non sono solo i risultati deludenti delle ultime tre partite a giocare a sfavore di Giuseppe Iachini, ma anche l'atteggiamento della squadra peggiorato gara dopo gara. Nella sconfitta con il Sassuolo è stato soprattutto l'approccio ad aver deluso, al pari del diverso volume con il quale è stata vissuta la sfida tra le due panchine: De Zerbi che continuava a urlare sul tre a zero, Iachini praticamente all'angolo. Il tecnico non è in bilico, al momento l'esonero è un'ipotesi che non viene presa in questione, ma è ovvio che le chance di permanenza dell'allenatore marchigiano si sono pressoché azzerate e adesso la società attende la matematica salvezza per accelerare e dare seguito ai sondaggi delle scorse settimane.

E' in questo limbo che s'inserisce l'idea di affidare la panchina del prossimo anno a Daniele De Rossi. Le indiscrezioni rilanciate nella serata di ieri da Sky, pur di fronte a complicazioni tecniche non banali come la deroga necessaria per andare in panchina, raccolgono conferme nell'ambito di qualcosa diventato più che una semplice idea estemporanea. Un'opzione che la Fiorentina valuta, una suggestione alimentata da contatti che potrebbero evolversi. Segno che sul fronte dell'allenatore qualcosa si sta muovendo anche se ancora non è stata scritta la parola fine, da Iachini, sull'attuale stagione.

Forse anche per questo profili e ipotesi tornano a rincorresi. Se De Zerbi è il nome da depennare dalla lista, gli altri pretendenti hanno visto il proprio nome finire accostato ai viola a scadenze regolari: prima Juric, poi Spalletti, infine Unai Emery senza comunque tralasciare Liverani non del tutto scartato o Di Francesco ancora stimato. La prima scelta resterebbe ancora l'ex tecnico di Siviglia, Paris Saint Germain e Arsenal, il cui profilo internazionale avrebbe convinto più degli altri, ma Daniele De Rossi nuovo tecnico viola è tutt'altro che finzione. Fin qui idee e prospettive, aspettando però buone notizie da Parma, perchè ancora prima di scegliere l'allenatore di domani la Fiorentina ha assoluto bisogno di fare punti.