SPUNTI INTERESSANTI COL GROSSETO, MA LE PROVE ANTI-TORINO SONO DOMANI

11.09.2020 20:20 di Luciana Magistrato   Vedi letture
SPUNTI INTERESSANTI COL GROSSETO, MA LE PROVE ANTI-TORINO SONO DOMANI

Una buona gara pur non giocata a grandi ritmi, quella della Fiorentina che ha battuto il Grosseto 5-1. Beppe Iachini ha proposto il 3-5-2 a differenza della gara con la Lucchese in cui aveva schierato il 3-4-2-1, provando dunque i due moduli che continuerà a fare se non cambieranno i protagonisti della rosa, rispetto allo scorso anno. Davanti ha schierato tutte e due i centravanti che sono stati i mattatori della partita ma che difficilmente verranno riproposti insieme quando giocherà Ribery o se dovesse arrivare un'altra punta. Di sicuro hanno dimostrato di volersi far vedere dal tecnico. Iachini ha testato anche Amrabat centrale anche se si è scambiato spesso con Cristoforo, d'altronde in questa gara mancava Pulgar, alle prese oggi con le visite post Covid prima di rientrare in gruppo. In questi giorni infatti si è allenato a parte ma stante l'assenza per squalifica proprio di Amrabat con il Torino conta di esserci e vedremo se domani con la Reggiana farà il primo test in partita, altrimenti Iachini dovrà adattare un altro centrocampista. Amrabat comunque si è giostrato molto bene, dimostrando - se ce ne fosse bisogno - di saper dettare i tempi e di avere un buon piede, visto anche l'assist per il terzo gol di Vlahovic. Positivo anche l'inserimento di Bonaventura, che è stato propositivo e si è inserito dalla mediana visto che Iachini lo ha schierato mezzala a sinistra. E a proposito di sinistra si è rivisto Biraghi che nel finale ha sostituito Lirola, spostato su quella fascia, quasi ad indicare quanto manchi un altro giocatore in quella posizione e che dovrà necessariamente arrivare dal mercato. In campo Iachini ha puntato su diversi giocatori di solito seconde linee segno che domani con la Reggiana, squadra di categoria superiore, potrebbe già vedersi la squadra che affronterà il Torino, con Dragowski in porta, Milenkovic, Pezzella e Caceres in difesa, Castrovilli, Duncan e Bonaventura a centrocampo (con l'incognita Pulgar) con Biraghi sicuro sulla sinistra e forse Chiesa sulla destra mentre in attacco dovrebbero giocare Ribery e Kouamè anche se potrebbe riproporre un attacco con Ribery e Chiesa a supporto dell'ivoriano. E ovviamente ci sarà ancora spazio per gli esperimenti anche se Iachini ha voglia di certezze per l'inizio del campionato in attesa del mercato.