SOSPIRO DI SOLLIEVO?

13.10.2019 15:00 di Giulio Falciai   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
SOSPIRO DI SOLLIEVO?

Ieri sera l'Italia del ct Roberto Mancini ha battuto la Grecia per 2-0, qualificandosi così, con tre turni d'anticipo, all'Europeo del 2020. Durante la partita però, il giocatore della Fiorentina Federico Chiesa, che fino a quel momento non stava lasciando il segno, è stato costretto ad uscire dal campo al 39' per un problema muscolare, lasciando il posto all'ex viola Federico Bernardeschi autore del secondo gol azzurro. Una notizia che ha fatto preoccupare fin da subito tutti i tifosi della Fiorentina, ma anche la dirigenza e il mister Vincenzo Montella.

Già da ieri sera non c'erano stati segnali positivi. "Ha sentito una fitta da 20-25 minuti. Probabilmente tornerà a casa". Questo aveva dichiarato Roberto Mancini in conferenza stampa nel post gara. E così è stato. Una situazione che ha lasciato i sostenitori viola e tutti gli addetti ai lavori in grande ansia in attesa di novità a proposito delle condizioni fisiche del giovane talento della Fiorentina.

Questa mattina, però, il club di Rocco Commisso, tramite il proprio sito ufficiale, ha rilasciato un report sulle condizioni del numero 25 viola escludendo, dopo accertamenti strumentali, lesioni al muscolo tendinee. E che, in accordo con la Nazionale, il calciatore farà rientro nel capoluogo toscano per iniziare un percorso di recupero personalizzato. Un sospiro di sollievo non indifferente per tutto il mondo Fiorentina che stava già iniziando a temere il peggio.