PRESTITI, Riecco Dalle Mura. Spalluto ancora in gol

22.11.2021 14:18 di Alessandro Di Nardo   vedi letture
PRESTITI, Riecco Dalle Mura. Spalluto ancora in gol
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Tornano i campionati e di conseguenza anche la rubrica settimanale di FirenzeViola.it. Nel fare il consueto punto sui calciatori di proprietà della Fiorentina in prestito per i campionati italiani ed europei, occhi puntati quindi sulle partite del weekend ma non solo, visto che la pausa nazionali è stata utile anche per vedere all’opera diversi giocatori viola impegnati con le rappresentative dei propri paesi.

Iniziamo per ordine, dai calciatori impegnati in Serie A. Domenica amara per Luca Ranieri: la sua Salernitana perde 2-0 in casa lo scontro salvezza con la Sampdoria; per il classe ’99, impegnato come sempre sulla corsia sinistra di difesa, il difficile compito di limitare Candreva (autore di un gol e del cross che ha portato all’autogol di Di Tacchio). In difficoltà nella marcatura dell’ex Inter, Ranieri si fa vedere in avanti solo nell’occasione in cui Audero gli nega il gol dopo una spettacolare girata mancina su corner. Stasera alle 18 e 30 il primo dei due match del lunedì di Serie A: al Bentegodi si sfidano due delle sorprese di questo ultimo mese di campionato, ovvero Verona ed Empoli; nelle fila degli azzurri Andreazzoli dovrebbe far partire nuovamente dalla panchina il supersub Szimon Zurkowski, che entrando a partita in corso ha deciso le ultime due partite dei toscani (2 gol ed un assist contro Sassuolo e Genoa).

Scendendo di categoria, troviamo due giocatori rinfrancati dalla pausa nazionali: sia Gabriele Ferrarini che Christian Dalle Mura sono scesi in campo da titolari (rispettivamente con Under21 e Under20) negli impegni dell’Italia contro la Romania; per il terzino del Perugia un tempo  contro la Romania U21 di Munteanu e mister Lobont; il centrale di difesa classe 2002 è invece rimasto in campo fino ad una manciata di minuti dalla fine nel netto successo dei ragazzi di Bollini (7-0 ai rumeni), alimentando  così il paradosso di una stagione che lo vede colonna degli azzurrini e nel frattempo corpo estraneo dalla Cremonese di Pecchia (con cui ancora deve esordire in campionato). Proseguendo con i viola in prestito in B, Gabriele Gori viene fermato da Buffon nell’1-1 del Tardini tra Parma e Cosenza; il numero nove dei calabresi ha provato soprattutto nel finale a tornare al gol ma ha trovato di fronte a sé il portierone dei ducali, in un duello generazionale tra due giocatori divisi da 21 anni di età.

In Lega Pro, Tofol Montiel sembra non aver ancora convinto Maddaloni;  il nuovo allenatore del Siena non lo ha infatti impiegato né contro l’Olbia né nella sconfitta di ieri con la Lucchese ma, visti gli scarsi risultati dei bianconeri, è auspicabile un maggior coinvolgimento dello spagnolo nelle prossime settimane.  A Gubbio, i stanno invece ritagliando uno spazio importante Simone Ghidotti e Samuele Spalluto: il primo è da ormai inizio campionato una sicurezza tra i pali e non ha sfigurato nemmeno nella sconfitta con la Viterbese, mentre l’attaccante , proprio a Viterbo, ha segnato la sua seconda rete stagionale alla seconda da titolare, un tuffo di testa a inizio partita che aveva illuso i rossoblu (partita poi finita 2-1 per la Viterbese).

 Volando oltre confine, da tenere sott’occhio la crescita esponenziale di Toni Fruk: il trequartista classe 2001 nell’ultima tornata di qualificazioni europee ha fatto il suo esordio in Under21 croata (una manciata di minuti contro Estonia ed Austria) e nello scorso weekend ha siglato il gol del vantaggio del Gorica nella partita contro il NK Lokomotiva (conclusa poi sul 2-2). Meno positivo il fine settimana di Christian Kouame e Jacob Rasmussen: l’ivoriano, finito ai margini anche della nazionale (solo 7 minuti giocati nel doppio impegno della Costa d’Avorio), non ha inciso nell’ennesimo passo falso dell’Anderlecht in campionato, l’1-1 di ieri contro il Kortjik. Per Rasmussen un pomeriggio difficile col suo Vitesse: in un Philips Stadium a porte chiuse per la nuova impennata di casi riscontrati in Olanda, i gialloneri perdono 2-0 contro il PSV ed il centrale danese regala un assist involontario  a Sangaré con una respinta corta che di fatto diventa una sponda per l’attaccante di casa.