PRESTITI, Il punto: Reggina nuova Primavera viola

05.10.2022 16:39 di Alessandro Di Nardo   vedi letture
PRESTITI, Il punto: Reggina nuova Primavera viola
FirenzeViola.it
© foto di Giacomo Morini

Dove eravamo rimasti? Tante sono le cose cambiate nel mondo viola in questa estate ed è così anche per i prestiti. Riprendendo in mano la lista dei giocatori di proprietà della Fiorentina impegnati in questa stagione in altri club, troviamo alcune novità provenienti dalla Primavera ed i soliti calciatori “itineranti”. Facciamo il punto su di loro nel primo episodio della rubrica sui prestiti viola.

SERIE A- Nel massimo campionato italiano c’è solo un giocatore di proprietà della Fiorentina che milita in un’altra squadra. Si tratta di Gabriele Ferrarini, la cui estate si era aperta (a maggio) con un gol decisivo nell’ultima di campionato al Monza, quando vestiva la maglia del Perugia. La rete segnata dal classe 2000, l’unica finora da professionista, costrinse i brianzoli a cercare la promozione (poi ottenuta) tramite i playoff. Ironia del destino, proprio il Monza ha deciso di puntare su Ferrarini, adesso alla corte di Palladino ma ancora inutilizzato.

SERIE B- In cadetteria c’è una sorta di spinoff della Primavera di Alberto Aquilani e si chiama Reggina: il club calabrese ha infatti acquistato in prestito dalla cantera viola quattro calciatori. Niccolò Pierozzi dopo la grande annata alla Pro Patria ed una prima parte di ritiro da protagonista a Moena sta convincendo anche in Serie B: il classe 2001 è stato subito schierato da titolare da Filippo Inzaghi e da terzino destro nella difesa a quattro dell’ex tecnico del Brescia ha messo già a referto un gol ed un assist, dimostrandosi fondamentale nei meccanismi di una squadra che sta stupendo tutti ed è attualmente prima in classifica alla pari di Bari e Brescia. Impiego part-time invece per Gabriele Gori, ma il fatto che il 14 agosto contro la SPAL sia tornato in campo e che il 17 settembre (su assist di Pierozzi) abbia ritrovato la rete sono una notizia decisamente confortante per un attaccante che prima di Reggio aveva vissuto mesi complicati per via di un problema al cuore che lo aveva costretto a stare fermo da dicembre 2021 a inizio giugno. Devono ancora trovare minutaggio invece gli altri due ex Primavera, Eduard Dutu (centrale classe 2001) e Vittorio Agostinelli (centrocampista classe 2002 alla prima esperienza in prima squadra).

Se ci spostiamo in Sicilia, un altro Pierozzi ha iniziato tra luci ed ombre l’esperienza in B: si tratta di Edoardo Pierozzi, gemello di Niccolò e anche lui esterno destro di difesa, acquistato quest’estate dal Palermo e subito sul piede di partenza dopo pochi giorni a causa del ribaltone sulla panchina dei rosanero, con l’addio burrascoso di Baldini che ha messo in pericolo anche l’esperienza del classe 2001 in Sicilia. Con Corini alla guida del club, Pierozzi ha trovato per ora solo un paio di scampoli di partita (26 minuti in totale). 

Concludiamo il giro in cadetteria andando più a nord: un altro ex Primavera viola passato dalla Reggina, Christian Dalle Mura, dopo la retrocessione in Lega Pro col Pordenone è rimasto in B e, partito come alternativa per la difesa, adesso sta trovando spazio con continuità nella linea a quattro della SPAL di Venturato, con tanto di un’ottima prova in marcatura su Coda nella sfida (poi persa) contro il Genoa.

LEGA PRO E SERIE D- Scendendo ancora di categoria, in Lega Pro è iniziata la prima avventura da professionista per Destiny Egharevba, attaccante che si è messo in mostra in Primavera e già nel giro dell’Italia Under19. Il classe 2003, titolare in 6 gare con la Vis Pesaro, è però ancora alla ricerca del primo gol in carriera tra i pro. Concludiamo il giro in Italia concentrandoci anche sulla Serie D: Lorenzo Rocchetti (terzino classe 2003) sta guadagnando spazio e fiducia col Poggibonsi, con cui ha già giocato 4 gare servendo anche un assist. A Fiorenzula invece Mattia Fiorini e Filippo Frison, hanno già conquistato il posto da titolare, col primo che ha messo a referto due assist in quattro partite, l’ultimo nella vittoria per 5-0 contro la Reggiana.

ESTERO- Voliamo fuori dai confini, passando dalla Croazia dove Toni Fruk ha prolungato il prestito all’HNK Gorica; il calciatore classe 2001 già nel giro della nazionale croata Under21 è protagonista di un grande avvio di stagione con due reti in nove gare, l’ultima domenica segnata con un bel destro nell’1-1 con il Sibenik. Nonostante l’impiego a Moena e le parole di Vincenzo Italiano, Jacob Rasmussen in viola è stato solo un flash di metà estate: il difensore classe ’97 è partito nuovamente in prestito e di nuovo in Olanda dove, dopo essere stato una colonna del Vitesse negli ultimi anni, è adesso passato al Feyenoord, con cui dopo un buon avvio (condito anche da una rete in Eredivisee) adesso sta faticando a trovare spazio, tant’è che non gioca da un mese. In Romania l’avventura di Louis Munteanu è invece iniziata al meglio: 2 gol e 4 assist in 302 minuti per l’attaccante classe 2002 che si sta mettendo in mostra con il Farul Constanta in prima divisione. Dulcis in fundo, occhi puntati su Aleksandr Kokorin: l’attaccante che a Firenze è ricordato per adesso più come un meme che come un atleta è passato ai ciprioti dell’Aris Limassol in prestito secco ed in un mese sull’isola ionica è riuscito nel compito tutt’altro che arduo di fare meglio rispetto a quanto visto in due anni in Italia: per il russo il bottino per ora recita 177 minuti, 1 gol e 1 assist, basti pensare che in viola Sasha ha collezionato 130 minuti in due stagioni non partecipando in alcun modo a nessuna rete.