PRADÈ CARICO E AL LAVORO, IL CLUB SMORZA LE VOCI

11.08.2020 16:00 di Luciana Magistrato   Vedi letture
PRADÈ CARICO E AL LAVORO, IL CLUB SMORZA LE VOCI

L'idea di una rivoluzione in casa viola per la prossima stagione è stata spenta presto: allenatore e direttore sportivo restano gli stessi e la Fiorentina lo vuole ribadire forte, non certo per spegnere gli entusiasmi ma per proseguire su una strada che negli ultimi mesi si è comunque rivelata quella giusta. Se a confermare Beppe Iachini ci aveva pensato Rocco Commisso in persona alla penultima giornata, il club in queste ore si è trovato a fare i conti con un tam tam in arrivo da Roma e ribadisce che il direttore sportivo è Daniele Pradè. "E' già carico e al lavoro per la nuova stagione e sta benissimo a Firenze" filtra come un mantra dal club viola (ma anche Commisso nell'ultima intervista si è detto soddisfatto del ds confermandolo di fatto), a spegnere tutti le voci di un interessamento della Roma per l'ex ds o viceversa, a seconda di chi lo racconta.

Anche Pradè ha la risposta in automatico "solo viola" a chi prova a sondare il terreno su eventuali dissapori o voglia di tornare a casa, ed anche se qualche divergenza di idee ci fosse stata fa parte del normale confronto tra dirigenti e proprietà. Per il resto si procede tutti in un'unica direzione, quella di voler rinforzare una squadra, facendolo però nel modo giusto, senza svenarsi e senza frenesia, d'altronde non c'è da ricostruire nulla per stavolta. Difficile pensare che in poco tempo si sblocchino operazioni importanti e la Fiorentina, complice le ferie ferragostane ed alcuni club ancora impegnati in Europa, aspetta le occasioni giuste, senza fuochi d'artificio, con Pradè che lavora sotto traccia con sondaggi ed offerte, come ha chiesto Commisso per non far lievitare i prezzi e scatenare aste. Anche un eventuale addio eccellente sarà deciso con calma, le idee per colmare le partenze ci sono già, così come anche per i rinforzi i profili e i nomi sono ben impressi nella testa del dirigente romano che dunque, è bene ribadirlo, resta alla Fiorentina ed "è già carico e al lavoro" per il futuro.