L'ORA DEI RINFORZI, MERCATO ORMAI CHIUSO?

24.08.2011 00:05 di  Lorenzo Marucci   vedi letture
L'ORA DEI RINFORZI, MERCATO ORMAI CHIUSO?
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Un sussulto e il mercato viola si è acceso martedì 23 agosto. Mattia Cassani e l’attaccante uruguaiano Santiago Silva sono due buoni colpi. Potrebbero anche essere gli ultimi, quelli che arrivano a chiusura del mercato, soprattutto se le offerte per Gilardino e Montolivo continueranno ad essere sospese nell’aria. L’arrivo di Cassani andrà a rinforzare la difesa e ne aumenterà l’esperienza e la solidità. L’ormai ex palermitano è un nazionale e diventerà quasi sicuramente il titolare al posto di De Silvestri reduce da una stagione opaca che lo ha visto essere utilizzato ad intermittenza. Mihajlovic non è parso mai totalmente convinto dal ventitreenne romano e l’arrivo di Cassani va letto anche nell’ottica di avere dunque una sicurezza sulla destra. Santiago Silva invece, trentunenne, arriverà dal Velez Sarsfield e sarà l’alternativa a Gilardino, o comunque al centravanti titolare.

Arriverà perché pur essendo extracomunitario, la Fiorentina ha già pronto l’escamotage (nel rispetto del regolamento) che prevede l’acquisto di un giovane extracomunitario già in italia per poi girarlo all’estero. Una procedura che verrà seguita anche dai viola per liberare il posto a Santiago Silva, potente attaccante che si definisce un gran lottatore e che – particolare nient’affatto secondario – ha come idolo Gabriel Omar Batistuta. La continuità con cui ha segnato negli ultimi due anni in Argentina lascia pensare che possa essere un valido sostituto del titolare, a differenza di ciò che è stato (per inesperienza) il ventenne Babacar.
Dunque la Fiorentina potrebbe anche aver concluso la sua campagna acquisti e se restasse così potrebbe essere una discreta squadra anche se poi sul campo dovrebbero essere verificate le reali motivazioni di alcuni big. Su Gilardino il ds Corvino ha ribadito l’assenza di offerte, anche se il Genoa nelle prossime ore potrebbe davvero farsi avanti, soprattutto dopo le recenti ripetute dichiarazioni del presidente rossoblù Preziosi. La precisazione del ds sul desiderio del club viola di non svendere è però evidente. Difficile dunque che i gigliati possano scendere dalla loro richiesta di quindici milioni. Nessuna proposta ufficiale neppure per Montolivo e allora non resta che contare i giorni che mancano alla fine delle trattative, nella speranza che le proposte irrinunciabili non arrivino all’ultimo tuffo.