L'AMERICA DIETRO L'ANGOLO

08.07.2019 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
L'AMERICA DIETRO L'ANGOLO

Il ritiro di Moena è cominciato da appena 48 ore, eppure il conto alla rovescia è già cominciato. Il tempo di osservare ancora qualche allenamento poi Montella deciderà chi prenderà parte alla tournee in America, e le anticipazioni in arrivo dal Trentino raccontano di un gruppo molto numeroso destinato a decollare verso Chicago. Tra questi, tuttavia, non è ancora dato sapere se Dragowski sarà della spedizione o meno.

Il polacco probabilmente si aspettava un rilancio diverso da parte della Fiorentina, dopo che nei primissimi incontri con il suo procuratore era stata chiarita la richiesta di un aumento d'ingaggio. In realtà i dirigenti viola si sono detti sì disposti a rivedere lo stipendio del portiere, ma senza follie, restando inevitabilmente distanti dalle cifre che il portiere potrebbe percepire in Inghilterra. Anche per questo nella serata di ieri si è ipotizzato uno strappo, ma la sensazione è che tutto rientri nel gioco delle parti e di un una tipica trattativa di mercato.

La stessa che per inciso sta vivendo Veretout, la cui assenza ieri in campo ha fatto pensare a un imminente sblocco della sua cessione. Le posizioni sono ormai note: con il Milan non è assolutamente escluso l'inserimento di Biglia in una trattativa per liberare il francese, con la Roma si attende di capire se i giallorossi arriveranno a quota 25 milioni come richiesto da Pradè o se comunque a un cifra superiore a quella dei rossoneri, quanto al fronte Napoli tutto tace.

In uno stallo del genere, con il rischio da scongiurare di dover partire per gli States senza un portiere titolare, dalla Capitale c'è chi soffia ancora sull'ipotesi De Rossi. Il silenzio del giallorosso non regala certezze, né di fronte a un addio al calcio giocato con conseguente ingresso nello staff di Mancini né davanti all'ipotesi di andare a giocare lontano dall'Italia e forse anche per questo motivo non sarebbe da escludere un clamoroso ripensamento del centrocampista. Questioni non propriamente semplici, in sintesi, da affrontare e possibile chiudere in breve tempo, perchè il tempo stringe e soprattutto perchè nonostante Moena sia appena cominciata gli USA sono già dietro l'angolo.