IL JACK DA CALARE

31.05.2014 14:30 di Iacopo Barlotti Twitter:    vedi letture
IL JACK DA CALARE
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Un asso da calare, anzi un Jack. Il primo rinforzo della Fiorentina - in attesa di novità su Tatarusanu - a meno di sorprese sarà Giacomo Bonaventura, talento classe 1989 che ormai sicuramente lascerà l'Atalanta. Marchigiano e cresciuto in società calcistiche delle Marche, è approdato in Toscana a 15 anni nel Margine Coperta, storica società affiliata all'Atalanta da cui sono passati anche Pazzini, Guarente, Montolivo. Due anni in provincia di Pistoia e poi l'approdo all'Atalanta, dove fra Primavera e prima squadra è cresciuto tecnicamente e tatticamente.

Proprio la sua duttilità tattica sembra essere un elemento che ha convinto la società viola a fare l'affondo decisivo. Bonaventura nasce da centrocampista offensivo, da trequartista, dietro uno o due attaccanti: ma con Colantuono ha imparato a sacrificarsi (con ottimi risultati) anche da esterno sinistro (offensivo) in un centrocampo a quattro. Per questo in maglia viola può essere un'arma nel 4-3-3 ma anche nel 4-3-1-2, senza escludere che - in caso di necessità - possa fare anche il centrocampista in una mediana tutta di qualità.

L'interessamento della Juventus, nelle ultime ore, sembra essere tardivo. L'Atalanta ha già spiegato che, dopo quest'ultimo anno di crescita, Bonaventura sarà lasciato libero di prendere altre strade, a caccia di un nuovo salto di qualità. Ma la Fiorentina è stata la prima società a muoversi, ormai da più di un anno. Con l'abolizione delle comproprietà, la società viola dovrà fare una scelta ben precisa, scegliendo se sborsare subito una decina di milioni di euro per l'acquisto a titolo definitivo oppure scegliendo altre formule (il prestito?). Ma Montella può stare tranquillo. Il suo centrocampo avrà presto un Jack in più.