DALLA PRIMA ALL'ULTIMA

16.11.2014 18:20 di Andrea Giannattasio Twitter:    vedi letture
DALLA PRIMA ALL'ULTIMA
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Babacar-Gomez in coppia, Montella ci sta pensando da tempo. Per la verità fin dalla 1a di campionato, quando al cospetto della Roma l'aeroplanino si presentò all'Olimpico col 4-3-1-2, un improbabile Borja Valero tre-quartista e la coppia di bomber a fare a spallate con la difesa giallorossa. Il risultato è ormai storia dei tabellini ma i movimenti che il tedesco ed il senegalese mostrarono diedero grandi spunti di fiducia per il prosieguo della stagione. La coppia di punte, là davanti, sembrava funzionare. Da allora, però, il tandem Baba-Gomez non è più stato riproposta dal 1'. Col Genoa infatti, alla 2a di A, Montella scelse già di rivoluzionare l'attacco col ritorno di Cuadrado e nel 4-3-3 furono notevolmente inferiori gli spunti di tutto il reparto avanzato, con Babacar penalizzato sulla fascia sinistra e Gomez spesso troppo solo e mal rifornito dai cross. La scena poi si sposta a Bergamo, per la gara della 3a giornata: in quella circostanza Montella decise di rispolverare il buon vecchio 3-5-2 optando, però, per Ilicic in appoggio all'ex Bayern, lasciando Babacar in panchina per 90' in attesa dei futuri impegni. Tanti, tantissimi impegni.

Il crack di Gomez a Bergamo, infatti, non ha pesato soltanto sulle spalle di Babacar - da allora diventato centravanti inamovibile - ma anche e soprattutto sulle scelte di Montella, che si è visto costretto a reinventare di partita in partita la tattica della sua squadra ed in particolar modo l'attacco, che ancora oggi resta uno dei più fumosi e sterili del campionato. La coppia Baba-Gomez è tornata alle cronache solo negli ultimi 20' di Sampdoria-Fiorentina, a risultato quasi compromesso (e per giunta in un 4-3-3 che aveva già dimostrato di avere pochie soluzioni ideali) e dal 75' dell'ultima sfida dei viola contro il Napoli, stavolta però in un 3-5-2 molto più congeniato alle caratteristiche delle due punte e di certo assai più pungente: la traversa di Gomez ed il salvataggio miracoloso di Koulibaly ne sono le prove. Lo stesso modulo, del resto, che Montella ha già in queste ore in mente di riproporre a Verona contro l'Hellas, in una gara determinante che potrebbe rivedere per la seconda volta in stagione il duo Baba-Gomez là davanti dal 1'. Un evento, di questi tempi, in casa viola.