CROCE E DELIZIA

22.11.2021 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    vedi letture
CROCE E DELIZIA
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Ci sarebbe di che specchiarsi nella vittoria sul Milan di sabato sera, in effetti la stessa classifica ricorda a tutti come e quanto la Fiorentina abbia cambiato il proprio rendimento in pochi mesi. A 4 punti dall’Atalanta, in compagnia di Juve e Lazio, i viola osservano l’Europa da vicino. Agganciati al treno delle big a -1 dalla Roma ma con un buon +3 sul Bologna pur in mezzo a più di un’incertezza. E d’altronde la vicenda aperta riguardante Vlahovic egemonizza le attenzioni, tanto più se il serbo segna al ritmo dei più forti cannonieri europei.

Sullo sfondo l’attesa per il ritorno a Firenze del presidente Commisso, che già a ridosso della sfida con l’Empoli potrebbe essere nuovamente faccia a faccia con squadra e tecnico. Difficile formulare ipotesi sulle reali intenzioni del proprietario nell’approccio con il suo centravanti, anche dal vivo, tanto più dopo lo strappo pubblico per il mancato rinnovo. Ma certo non è nemmeno da escludere che un tentativo per ammorbidire le varie posizioni possa essere avanzato, soprattutto provando a trovare una via d’uscita condivisa dallo stallo attuale (anche sul mercato).

Quel che resta allora è soprattutto l’apporto in termini numerici dell’attaccante sui risultati della Fiorentina, nella serata esaltante contro il Milan così com’era avvenuto in precedenza visto che Dusan è già in doppia cifra. Un bottino da 10 reti che lo consegna già tra i candidati al titolo di capocannoniere della serie A. Ulteriore testimonianza - ce ne fosse ancora bisogno - non solo di quanto può valere sul mercato ma anche di quanto potrebbe essere determinante per centrare un obiettivo europeo a fine stagione.