CORSA CONTRO IL TEMPO. MA IL DATO SENZA NICO È PARTICOLARE

08.12.2023 10:00 di Giacomo A. Galassi Twitter:    vedi letture
CORSA CONTRO IL TEMPO. MA IL DATO SENZA NICO È PARTICOLARE
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom

È corsa contro il tempo per recuperare Nico Gonzalez in vista di domenica sera e dell'importantissima sfida di campionato contro la Roma. Al Viola Park lo staff medico è totalmente concentrato sul percorso di recupero dell'argentino viola che oggi pomeriggio vivrà il primo fondamentale test per capire se potrà essere della sfida oppure no.

Perché seppur a tre giorni dalla sfida, una sua eventuale assenza dal gruppo oggi farebbe scendere ulteriormente le possibilità di vederlo in campo all'Olimpico. Nico non si è fermato praticamente mai da inizio stagione tra Fiorentina e Argentina, troppo importante per Italiano così come per Scaloni che solo nella sfida contro il Brasile al Maracanà ha fatto a meno di lui. Lo stesso ha dovuto fare, ma non per scelta, Italiano contro Salernitana e Parma: nel primo caso l'argentino è stato portato almeno in panchina e ha potuto festeggiare con l'amico Beltran il gol su rigore del compagno, con il Parma è rimasto direttamente a casa, o meglio a riposo visto che comunque non ha fatto mancare il suo supporto da tifoso al Franchi.

Probabilmente per rispondere a chi insinuava un errore psicologico nella scelta di non portarsi dietro il proprio leader anche in una partita come l'ottavo di Coppa, Italiano nel dopo gara ha chiarito che la scelta è stata forzata da un risentimento muscolare. Nulla di grave, ma è chiaro che tanto più contro la Roma, non avere Nico Gonzalez a disposizione sarebbe una bella tegola per la Fiorentina.

Premesso che è evidente come esista una Viola con Nico e una Viola senza Nico, i numeri in stagione dicono però che la squadra di Italiano è riuscita a sopperire all'assenza dell'argentino in maniera perfetta, quando è stata costretta a farlo. Le partite non sono state delle più toste della stagione, però sono arrivate solo vittorie nelle quattro partite giocate senza Nico: le due contro il Cukaricki (6-0 e 1-0) e in campionato a Udine (2-0) e contro la Salernitana (3-0), oltre alla vittoria di Coppa contro il Parma, anche se quella è una storia a sé.

La Roma è un avversario decisamente più temibile rispetto a quelli incontrati finora senza Nico, però va sottolineato come fin qui la risposta sia stata encomiabile. La speranza di tutti, in casa Fiorentina, è comunque di non doversi porre il problema: oggi pomeriggio il test per capire se Nico sarà all'Olimpico oppure no.