CALLEJON TRA INCOGNITA MODULO E TANTA VOGLIA DI ESSERE GIÀ DECISIVO

13.10.2020 20:00 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
CALLEJON TRA INCOGNITA MODULO E TANTA VOGLIA DI ESSERE GIÀ DECISIVO

È Jose Maria Callejon l'uomo più atteso della Fiorentina in vista della gara di domenica contro lo Spezia. Lo spagnolo arrivato da svincolato l'ultimo giorno di mercato dopo la cessione di Federico Chiesa alla Juventus è il sostituto naturale del classe '97 anche se i due hanno caratteristiche molto diverse. La carriera dell'ex Real Madrid non ha bisogno di essere ricordata e parla per lui, ma i 33 anni ne fanno ormai un calciatore diverso rispetto al passato, mentre l'italiano è più esplosivo, atleticamente più dirompente. Ad ogni modo, salvo sorprese, Callejon non verrà schierato nell'undici titolare visto e considerato che comunque ha cominciato ad allenarsi con la squadra il 5 ottobre scorso.

Un problema per Iachini potrebbe essere la collocazione tattica del classe '87 che non sembra essere molto incline ad un 3-5-2 dato che sarebbe sacrificato e non poco nel ruolo di esterno a tutto fascia. Le sue caratteristiche migliori sono ormai conosciute da tutti e quella principale è sicuramente la capacità di inserirsi alle spalle del terzino o tra quest'ultimo e il centrale di sinistra per andare poi a riproporre nel mezzo o addirittura a concludere a rete. I moduli ideali per lui sono quelli che comprendono un esterno di attacco che abbia la possibilità di agire negli ultimi 30 metri di campo e non debba coprirne 60 finendo così per essere meno lucido e più stanco vicino alla porta.

La svolta tattica dovrà necessariamente esserci, ma intanto lui è già pronto a dare il proprio contributo a gara in corso e sogna un esordio dove possa essere già decisivo per lasciare un segno tangibile sul campo, ma anche nel cuore dei tifosi che sono stati recentemente colpiti dall'addio di Chiesa che non sarà stato Baggio, ma era comunque un ragazzo del vivaio che era cresciuto con la maglia della Fiorentina fino ad affermarsi come uno dei più promettenti talenti del calcio italiano e non solo. Jose Maria Callejon è pronto e scalda i motori, mentre Iachini studia come e quando farlo debuttare.