ATTACCO IN AFFANNO: MA NON SEMPRE È BRUTTO SEGNO

18.09.2019 11:00 di Andrea Giannattasio Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ATTACCO IN AFFANNO: MA NON SEMPRE È BRUTTO SEGNO

Il rendimento del reparto offensivo in casa Fiorentina non viaggia certo ad un ritmo Champions in questo inizio stagione: dopo i primi tre turni di campionato, la squadra viola ha infatti segnato appena quattro gol, due dei quali peraltro su calcio di rigore e uno sugli sviluppi di un calcio piazzato. A conti fatti, dunque, solo la rete di Boateng contro il Napoli per il momentaneo 3-3 è stato realizzato su azione. Un grattacapo in più per Montella, che se sabato scorso contro la Juventus può ritenersi soddisfatto per la tenuta difensiva (l’assetto a tre con Lirola e Dalbert spesso impiegati nella fase di non possesso a cinque ha retto bene contro mostri sacri come Ronaldo e Higuain e sarà riproposto probabilmente già domenica a Parma), adesso dovrà lavorare su quello che, da giocatore, gli riusciva piuttosto bene: fare gol.

Eppure, numeri alla mano, quello della Fiorentina non è un rendimento tra i peggiori degli ultimi anni, per ciò che riguarda il dato delle reti realizzate dopo le prime tre giornate di campionato. Nel 2015/2016 (il secondo e ultimo anno di Sousa a Firenze) i gol all’attivo dopo i primi 270’ di Serie A furono infatti 3 mentre l’anno prima erano stati 4 esattamente come nella stagione attuale. Il peggior rendimento in tempi recenti appartiene però alla Viola targata - guarda caso - Montella nel 2014/15, quando dopo i primi tre turni la squadra era stata in grado di segnare appena un gol (contro l’Atalanta e a realizzarlo oltretutto fu un centrocampista: Kurtic). Quell’annata, tuttavia, viene ancora oggi ricordata come una delle migliori, visto che la Fiorentina raggiunse il 4° posto e le semifinali di Europa League e Coppa Italia. Ecco perché non sembra giusto fasciarsi la testa già adesso.

Il rendimento dell’attacco viola dopo le prime tre di campionato negli ultimi anni:
2012/2013: 5
2013/2014: 8
2014/2015: 1
2015/2016: 4
2016/2017: 3* (la partita con il Genoa, in programma alla 3ª, fu poi giocata a dicembre)
2017/2018: 6
2018/2019: 7* (la partita con la Samp, in programma alla 1ª, fu poi giocata a settembre)
2019/2020: 4