ADDIO SERENO. O QUALCOSA È CAMBIATO?

10.05.2021 19:30 di Luciana Magistrato   Vedi letture
Fonte: Foto fonte Acf
ADDIO SERENO. O QUALCOSA È CAMBIATO?

Mancano tre partite poi la società si metterà a tavolino con agenti e giocatori per decidere del loro futuro, anche in base alle indicazioni del nuovo allenatore. Uno dei sicuri partenti sembra essere Milenkovic anche se negli ultimi giorni sembra quasi in luna di miele con il presidente Rocco Commisso. Il numero uno viola, al suo rientro a Firenze, è stato chiaro: ora conta solo la salvezza della Fiorentina, il resto verrà dopo. Milenkovic sembra aver capito bene e queste settimane se le sta vivendo con naturalezza, concentrato sulla salvezza e in armonia con il gruppo e la dirigenza. Ha fatto scalpore la sua intervista al sito ufficiale in cui ha ripercorso i 4 anni alla Fiorentina, che aveva il sapore dell'addio, più che altro a salvezza ancora non raggiunta. Ma la difesa sabato sera ha retto bene grazie anche a Milenkovic schierato a sorpresa a sinistra, con Caceres a destra. Una mossa che ha premiato Iachini e tutto il reparto e preservato il serbo dalle polemiche post intervista appunto. Ma a parte la scelta della comunicazione, in questi giorni Milenkovic sembra come detto più sereno che mai come mostrano i social viola stessi, nello spogliatoio al fianco del suo amico Vlahovic, mentre ride e scherza con il presidente o mentre percorre il tragitto tra la palestra e i campini quasi a braccetto con il patron appunto. Nel 2022 il contratto del serbo scadrà e, senza rinnovo, l'addio è inevitabile ma la realtà mostra che o l'addio sarà il più sereno possibile, come non si vede dai tempi di Ujfalusi, o che qualcosa è cambiato.