9 GOL SU 38 NEGLI ULTIMI 15': COME MAI? ECCO LE POSSIBILI SPIEGAZIONI

04.03.2021 20:00 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
Fonte: Ha collaborato Mattia Verdorale
9 GOL SU 38 NEGLI ULTIMI 15': COME MAI? ECCO LE POSSIBILI SPIEGAZIONI
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2021

Una sconfitta è sempre in grado di far male a chi la subisce, ma quando questa arriva negli ultimi minuti il rammarico di non aver portato a casa un risultato positivo aumenta. La Fiorentina, come a Udine, viene punita in coda al match e Prandelli è costretto ancora una volta a portarsi sul fardello un altro ko che sicuramente non aiuta in classifica, ma neppure a livello morale. Andando ad analizzare nel dettaglio le statistiche offerte dalla Lega di Serie A ci rendiamo conto che i viola in campionato hanno subito 9 gol nell'ultimo quarto d'ora su 38 totali, ben il 25%.

Normale riflettere sui motivi che portano a tutto ciò perché le spiegazioni sono molteplici. Tra le tante ipotesi c'è sicuramente quella di un fattore atletico ovvero di un calo fisiologico che con il passare del tempo diventa sempre più accentuato e porta ad essere meno lucidi sui finali di gara. Un'altra possibilità porta invece a considerare l'aspetto mentale con i tanti risultati negativi che incidono e sicuramente non aiutano provocando quasi un po' una paura di vincere e la poca convinzione di riuscire a portare a casa il risultato fin lì maturato. Per ultimo, ma non mento importante, l'aspetto tattico che è attribuibile ai due tecnici, Iachini e Prandelli, che sono stati alla guida del club in questa stagione. Entrambi infatti tendono a coprirsi maggiormente talvolta però esasperando il concetto e finendo per abbassare notevolmente il baricentro permettendo così agli avversari di schiacciare la Fiorentina nella propria area e punirla al minimo errore. Nel calcio di oggi ormai rimangono poche certezze, ma una di queste è sicuramente il fatto che le partite durano 90' quindi gli uomini in maglia gigliata devono necessariamente invertire questa tendenza se vogliono uscire dalla brutta situazione in cui si trovano.