TMW, C'è Vlahovic nella Top11. Con lui nel tridente...

10.05.2021 10:50 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
TMW, C'è Vlahovic nella Top11. Con lui nel tridente...
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

C'è anche Dusan Vlahovic nel migliore 11 del turno di campionato appena concluso selezionata da TMW. Con l'attaccante della Fiorentina, protagonista della partita contro la Lazio, in attacco ci sono anche Sanchez e Osimhen, altri due ad aver realizzato una doppietta. Ecco la Top11:

ALESSIO CRAGNO
Benevento-Cagliari 1-3
Non può nulla sul tocco morbido di Lapadula, poi tiene a galla i suoi con almeno tre parate nel primo tempo. Decisivo come sempre.

GIOVANNI DI LORENZO
Spezia-Napoli 1-4
Finale di stagione da incorniciare, proprio a poche settimane dall'Europeo, l'obiettivo personale più importante. Anche oggi è solido in difesa e spinge davanti senza fermarsi, regalando l'assist a Zielinski per l'1-0.

SIMON KJAER
Juventus-Milan 0-3
Prende per mano tutto il reparto dando sicurezza e mettendoci una pezza quando necessario. Praticamente insuperabile quando la Juve spinge maggiormente nella ripresa.

FIKAYO TOMORI
Juventus-Milan 0-3
Preferito a Romagnoli, si fa valere per tempismo, velocità e personalità. È un muro di gomma quando la Juve nella ripresa prende coraggio e attacca, infine fa valere la sua abilità nel gioco aereo saltando sopra Chiellini e timbrando lo 0-3. Il suo riscatto passa anche dalla qualificazione in Champions e lui fa il suo giocando la miglior partita in rossonero.

FEDERICO DIMARCO
Hellas Verona-Torino 1-1
Un gran gol che vale l'uno a uno: ancora decisivo.

LORENZO PELLEGRINI
Roma-Crotone 5-0
Dialoga bene con i compagni di reparto e prova ad impensierire Cordaz dalla distanza. Nella ripresa si scatena, segna due gol di pregevole fattura in pochi minuti e chiude la gara.

BRAHIM DIAZ
Juventus-Milan 0-3
È la novità di Stefano Pioli. Nonostante l'oggettiva leggerezza dimostra che nel calcio c'è ancora spazio per la tecnica. È lui il primo a scaldare i guantoni di Szczesny, poi si inventa un gran gol disegnando una parabola stupenda, alla Del Piero, in quello che è stato (per un anno) il suo stadio. Nella ripresa è di nuovo incontenibile e si procura il rigore del possibile 0-2.

PIOTR ZIELINSKI
Spezia-Napoli 1-4
È sempre al posto giusto al momento giusto. E, soprattutto, ha sempre la giocata giusta. Un gol, un bellissimo assist e l'ennesima conferma di un calciatore divenuto ormai tra i migliori del campionato. Quando gioca così fa davvero la differenza.

VICTOR OSIMHEN
Spezia-Napoli 1-4
Doppietta, assist e tanto, tantissimo altro. Il Napoli ruota attorno a lui, vero fattore di questa partita e in generale dell'ultimo periodo. Quarta partita consecutiva in gol, sette reti nelle ultime otto. Fanno 10 in Serie A, in poco più di 1300': al primo anno in azzurro è una media gol che non ha eguali.

DUSAN VLAHOVIC
Fiorentina-Lazio 2-0
Tocca un traguardo come i 20 gol in campionato: è appena il quarto straniero a riuscirci nella storia della Fiorentina. Non solo, lo supera. Chiude la contesa svettando sopra Luiz Felipe per la doppietta: a Firenze lo chiamano salvatore.

ALEXIS SANCHEZ
Inter-Sampdoria 5-1
Uno dei grandi meriti della coppia Lukaku-Lautaro è quella di tenere in panchina un giocatore come il Nino Maravilla. Due gol per il cileno da attaccante vero, letale quando è in area di rigore