NUOVO CS, Fumata bianca dalla Conferenza dei servizi

30.09.2020 14:42 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
NUOVO CS, Fumata bianca dalla Conferenza dei servizi

l tavolo con Soprintendenza, Regione, CM e Comune dà il via libera al progetto della nuova casa viola sul territorio ripolese. A metà ottobre prevista l’approvazione definitiva della variante urbanistica in Consiglio comunale. Il sindaco Casini: “Grande soddisfazione, da tutti gli enti un lavoro straordinario”

Fumata bianca dalla Conferenza dei servizi per la realizzazione del nuovo Centro sportivo della ACF Fiorentina a Bagno a Ripoli. Si è chiusa positivamente l’ultima seduta della Conferenza dei servizi, a cui hanno partecipato i rappresentanti di Comune, Regione Toscana, Soprintendenza all’Archeologia, alle Belle arti e al paesaggio, e Città metropolitana di Firenze. Presenti anche i rappresentanti e i progettisti della società viola. Tutti gli enti hanno espresso parere favorevole al progetto, rendendo più vicina la nascita della “Casa Viola” sul territorio ripolese. 

“Sono molto soddisfatto – dichiara il sindaco Francesco Casini – e voglio ringraziare tutti gli enti preposti che in questi mesi si sono impegnati assiduamente per raggiungere questo risultato, è stato fatto un lavoro davvero straordinario. Il progetto che è scaturito dal tavolo tecnico, dai progettisti e dalla volontà del presidente Rocco Commisso di realizzare un training center di altissimo livello sia sotto il profilo tecnico-sportivo che quello della sostenibilità, con un’attenzione all’inserimento paesaggistico pienamente condivisa dall’amministrazione, necessaria per un territorio di pregio come Bagno a Ripoli, è davvero di grandissima qualità. Sarà un valore aggiunto per il nostro comune, per Firenze e per tutta l’area metropolitana. Adesso procediamo spediti verso l’approvazione definitiva della variante urbanistica necessaria. Nei prossimi giorni il presidente del Consiglio comunale di Bagno a Ripoli, Francesco Conti, consultati i capigruppo, convocherà la prossima seduta consiliare prevista per la metà di ottobre che chiuderà tutto l’iter".