DE SANTIS, Sorpreso da Iachini, credevo in Spalletti

31.07.2020 15:45 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lady Radio
DE SANTIS, Sorpreso da Iachini, credevo in Spalletti

Lorenzo De Santis, operatore di calciomercato, ha parlato vari temi legati alla Fiorentina, partendo dalla conferma di Iachini: "Mi ha sorpreso. Con il massimo rispetto per il suo lavoro, visto che ha portato la barca in salvo in maniera soddisfacente pur tra qualche fatica, il punto è che squadra vuoi costruire. Mi lascia perplessa la conferma del tecnico chiamato a gennaio in un momento d'emergenza, un allenatore che abituato a certi contesti che non sono quelli dell'Europa o delle ambizioni di cui hanno spesso parlato Commisso e Barone. Mi sarei aspettato Spalletti, anche se capisco che ci sarebbe stato un fardello economico nell'avere tre allenatori a libro paga per la stagione 2020/21. A questo punto, con questo tipo di scelta, deve essere sostenuto, ed anche supportato dal mercato".

Può essere la carta per far rinnovare Chiesa?
"Sarei molto sorpreso di vedere ancora Chiesa alla Fiorentina al termine del prossimo mercato, ma è vero che se c'è una carta per farlo rimanere è quella del feeling con l'allenatore, verso cui ha dimostrato lealtà e fiducia. Aveva però già deciso con i Della Valle di cambiare squadra, e credo che partirà: mi auguro la Fiorentina riesca a monetizzare quanto più possibile dalla cessione del suo gioiello e che si muova celermente, ottenendo condizioni vantaggiose".

Retegui com'è?
"Da poco è entrato nella scuderia di Totti. Il profilo è interessante, perché è giovane e assieme a Gaich, appena andato al CSKA, sono gli unici nove buoni dell'Argentina. Però c'è già Vlahovic, non so se un'altra scommessa possa andar bene".

Marc Roca che giocatore è?
"Bel profilo, ma lì in mezzo è il reparto più ricco della Fiorentina, e oltre a Pulgar, Duncan e Castrovilli ci sarà Amrabat. Bisogna capire poi Agudelo cosa farà, è costato 12 milioni... Poi anche Benassi. Bisogna fare valutazioni precise in questa stagione, andando a prendere chi è funzionale. Se va via Chiesa, per esempio, puoi comunque spostare la qualità verso l'alto andando a bussare dall'Udinese per De Paul. Ha tanti estimatori ma quelli sono i giocatori che possono spostare gli equilibri della Fiorentina".