CALCIO STORICO, Sorteggio domenica ma c'è rinvio

08.04.2020 22:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: nota @CalcioStoricoFI
© foto di Federico De Luca
CALCIO STORICO, Sorteggio domenica ma c'è rinvio

Si terrà il giorno di Pasqua, come da tradizione, il sorteggio del Calcio Storico Fiorentino che quest’anno non si svolgerà nel mese di giugno a causa dell’emergenza per il Coronavirus. Il Torneo che si svolge ogni anno in piazza Santa Croce e si conclude il 24 giugno, per la festa di San Giovanni Battista, patrono della città, potrebbe svolgersi il prossimo mese di settembre, se ci saranno le condizioni.

Domenica il sorteggio si terrà alle 11.15 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio alla presenza del Sindaco Dario Nardella, dell’Assessore alle Tradizioni popolari Andrea Vannucci, del Presidente del Calcio Storico Fiorentino Michele Pierguidi, del Direttore del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e del Calcio Storico Fiorentino Filippo Giovannelli e dei Capitani dei quattro Colori.

“Ci siamo riuniti con i presidenti dei quattro Colori e abbiamo valutato che non ci sono le condizioni perché il Torneo si svolga a giugno - hanno detto l’assessore Vannucci e il presidente Pierguidi - per i limiti imposti all’attività sportiva dilettantistica a causa del Coronavirus. Da parte nostra c’è tutta l’intenzione a valutare il rinvio a settembre, ammesso che ci siano le condizioni per disputare le partite”. “Il Calcio storico è una festa per la città - hanno continuato Vannucci e Pierguidi - e Firenze merita di vivere questa tradizione storica, che fa parte del DNA della nostra comunità, come è abituata a vivere. Abbiamo deciso di fare il sorteggio come sempre il giorno di Pasqua perché Firenze non si ferma e vuole guardare al futuro con ottimismo”. “Nel 1530 la nostra città affrontò l’assedio da parte delle truppe imperiali - hanno proseguito -. Fu un evento infausto per Firenze, ma la città resistette. Oggi siamo in guerra con il Covirus-19, stiamo combattendo con un virus, ma oggi come in passato Firenze non molla. Ce la faremo e torneremo tutti in piazza Santa Croce a tifare ognuno per il proprio Colore”.