ANTOGNONI, Castro? Speriamo diventi una bandiera

18.11.2019 22:09 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ANTOGNONI, Castro? Speriamo diventi una bandiera

Giancarlo Antognoni, club manager della Fiorentina, ha parlato a Sky Sport del momento della squadra viola e soprattutto di Gaetano Castrovilli

Chiesa e Castrovilli sono in Nazionale, cosa significa per la Fiorentina?
"E' una bella soddisgazione averli in Nazionale. Sono giocatori importanti per noi e per l'Italia. Sono ragazzi giovani  e ancora in crescita. mancini li adotterà nel modo giusto". 

Castrovilli ha stupito tutti in questo avvio di stagione, anche voi?
"Ha sorpreso un po' tutti. E' arrivato quest'anno con Montella che lo ha fatto giocare subito e non è più uscito. E' giovane ma con la giusta mentalità. E' un centrocampista moderno, con corsa, tiro, e grande tecnica. Si sa inserire anche nel momento giusto come ha dimostrato con gli ultimi gol". 

Castrovilli può diventare una bandiera?
"E' difficile ma ce lo auguriamo. E' cresciuto nella Fiorentina ed è tornato dopo un'esperienza fuori. Speriamo che sia il futuro della squadra come Chiesa. E' chiaro che la certezza non c'è mai perché i tempi sono cambiati. I giocatori bandiera è sempre più difficile che possano rimanere nela stessa suqadra ma speriamo che possa farlo lui". 

Mancini ha chiesto a Chiesa di tornare quello visto negli scorsi mesi, anche a Firenze gli chiedete lo stesso?
"La Nazionale va veloce e va a prestazione. Mancini giustamente vuole il Chiesa che conosciamo, ma anche noi alla Firoentina. Ha fatto delle buone partite, ultimamente un po' meno buone, ma possiamo sempre puntare su di lui perché serve molto alla Fiorentina". 

Chiesa ha sofferto l'assenza di Ribery?
"Incita i compagni a dare una mano sempre. E' un giocatore determinante per noi. Però ci sono anche questi giovani che devono dimostrare sempre il loro valore e noi siamo fiduciosi in questo".