VITALE A FV: "CABRAL SARÀ UNA BELLA SORPRESA. TORREIRA? RISCATTO SÌ, MA CON CALMA"

01.04.2022 13:00 di Alessio Del Lungo   vedi letture
VITALE A FV: "CABRAL SARÀ UNA BELLA SORPRESA. TORREIRA? RISCATTO SÌ, MA CON CALMA"
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Fiorentina-Empoli è sicuramente anche la partita di Giuseppe VitaleFirenzeViola.it ha deciso di contattare, in esclusiva, l'esperto ex dirigente del club azzurro, ma tifoso del club di Rocco Commisso per approfondire alcune tematiche legate alla partita e non solo.

Che partita sarà al Franchi?
"La squadra di Andreazzoli gioca bene ed ha diverse individualità come Viti e Parisi che si sono distinte. Ultimamente non vince da molto, ma la classifica forse è un po' bugiarda. La Fiorentina invece lotterà fino in fondo per l'Europa League ed ha una partita che deve vincere, senza sottovalutare l'Empoli come all'andata, ma Italiano trarrà esperienza da quella gara e, davanti al proprio pubblico, imposterà bene il match".

Si parla sempre di derby, ma chi sente di più questa sfida?
"Sicuramente l'Empoli che, ripeto, giocherà bene sicuramente. Incontrare la squadra più importante e titolata della regione ti fa mettere quel qualcosa in più, come è giusto che sia. Per la Fiorentina è un derby per modo di dire... Pisa ed Empoli sono a tre passi, ma i viola hanno sempre avuto un'altra risonanza".

Zurkowski è già pronto per la Fiorentina?
"Io credo che abbia dimostrato di essere un buon giocatore, ma poi saranno i dirigenti viola a valutare la loro rosa e decidere. Ad Empoli ci sono sempre giocatori pronti che poi diventano più importanti in altre realtà".

Cabral e Piatek stanno rispettando le attese?
"Il polacco si sa quello che era e credo farà qualche altro gol, ma non c'è fretta di riscattarlo. La Fiorentina deciderà con calma, ma il prezzo con il tempo sicuramente si abbasserà. Cabral invece lo attendo con fiducia perché ha fatto gol e, anche se li ha realizzati in Svizzera, chi segna poi lo fa anche da altre parti: sarà bella sorpresa".

Torreira è il faro della Fiorentina?
"Sì, il giocatore più importante che ha perché lo ha dimostrato. Anche con lui però, se sono già d'accordo con il ragazzo per il futuro, aspetterei per riscattarlo perché l'Arsenal non lo vuole e si può risparmiare".

Ikoné deve dare di più?
"Il francese mi piace, ma lo trovo ancora un po' troppo confusionario. Va detto che è arrivato da poco, sicché diamogli il tempo di ambientarsi perché è bravo, salta l'uomo, è veloce ed ha tante qualità. Ikone deve solo fare più gol, poi gli stranieri, che noi vogliamo forti da subito, a volte incontrano problemi di adattamento".

In porta Dragowski e Terracciano possono essere la coppia del futuro o serve altro?
"Dragowski sicuramente andrà via perché ha giocato poco, mentre Terracciano gode di più fiducia da parte dell'allenatore. In ogni caso ci vorrebbe un numero 1 importante, che deve piacere all'allenatore, ma va il portiere va cambiato. La spina dorsale è importante in una squadra".