VARRIALE A FV, FIORENTINA-PADOVA SARÀ VISIBILE IN DIRETTA SU RAIPLAY ALLE 17:00

27.10.2020 14:52 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
VARRIALE A FV, FIORENTINA-PADOVA SARÀ VISIBILE IN DIRETTA SU RAIPLAY ALLE 17:00

Giornata di vigilia per la Fiorentina che domani sfiderà il Padova in Coppa Italia in una gara valevole per il terzo turno della competizione. Per approfondire alcuni temi di campo, ma soprattutto per fare chiarezza sulla scelta di gestione per la diretta video del match, FirenzeViola.it ha contattato, in esclusiva, il vicedirettore di Rai Sport, Enrico Varriale.

Fiorentina-Padova sarà visibile in diretta oppure la RAI ha fatto altre scelte?
"La Rai non ha scelto di non trasmettere l'incontro, ma può solo darne tre. Ci teniamo a venire incontro alla Fiorentina e ai suoi tifosi quindi siamo riusciti a trovare una soluzione: la trasmetteremo su RaiPlay alle 17 con telecronaca affidata ad Alberto Rimedio. Manderemo lì il segnale, è visibile a tutti e tutti la potranno vedere da lì. Il presidente Commisso è spesso e volentieri nostro ospite e ci fa piacere che lo sia anche in futuro, siamo molto attenti alle esigenze dei club. Per quanto riguarda RaiPlay siamo contenti di poter dar seguito a questa novità che potrà essere una soluzione in futuro".

Le prestazioni di Castrovilli stanno crescendo di giornata in giornata. Che futuro vede per questo ragazzo?
"Si tratta di un giocatore interessantissimo che si giocherà la chance di essere inserito nei 23 per l'Europeo. Tutto dipende da lui perché interpreta il ruolo in modo moderno, ma deve riuscire a dare continuità. Che abbia nel bagaglio tecnico giocate straordinarie è acclarato, ma farlo con continuità fa la differenza tra l'essere un giocatore normale ed un grande giocatore. Ha le caratteristiche per diventare perno della Fiorentina e della Nazionale del futuro".

La vittoria contro l'Udinese ha ridato serenità all'ambiente, ma Iachini è l'allenatore giusto per questa squadra?
"Per me è un buon tecnico e sta facendo bene se si considera il fatto che fino a pochissimi minuti dalla fine stava vincendo in casa dell'Inter. I viola sono in linea con quanto auspicato, ma è ovvio che sia sottoposto al giudizio dei risultati. Ha ricevuto da Commisso rassicurazioni nei fatti ed anche la prestazione non eccellente contro lo Spezia non lo ha posto in discussione".

Manca qualcosa in attacco nella squadra gigliata?
"Hanno tre giovani bravi che a mio avviso vanno aspettati, ma il problema è che ne vanno aspettati tre. Non è un segreto che la Fiorentina abbia provato ad approcciare Milik anche se poi non si è concretizzato l'affare. Vlahovic, Cutrone e Kouame hanno buone prospettive, il titolare però non è nessuno, si alternano tutti in base allo stato di forma. Ci vorrebbe un punto di riferimento dal quale anche i giovani riescano ad apprendere, qui invece si lottano il posto tra di loro ogni weekend. Serve un attaccante più affidabile e già maturo per fare il salto di qualità, ma nella situazione attuale la squadra sta facendo bene".