TRAORÈ, Futuro viola incerto. La Juve prova a inserirsi

24.05.2019 15:15 di Giulio Falciai   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
TRAORÈ, Futuro viola incerto. La Juve prova a inserirsi

Alle difficoltà tecniche di una squadra che a 90 minuti dal termine del campionato non è ancora riuscita a salvarsi, si aggiungono anche delle problematiche che riguardano il calcio mercato e in special modo una trattativa che pareva essere certa e che invece è quanto mai in dubbio.

La questione Traorè, infatti, sembra tutt'altro che risolta. La Fiorentina, al 24 maggio, non ha ancora depositato in Lega il contratto dell'ivoriano e ciò ha messo a serio rischio la conclusione dell'operazione. Al momento, quindi, che l'affare salti non è affatto da escludere. Da parte del club viola, la spiegazione legata al mancato deposito della firma del calciatore, è riconducibile alla mancanza di una parte delle visite mediche utili per dare il via libera all'attività agonistica del giovane centrocampista. Cosa che però, non risulta al club empolese che infatti ha impiegato il giocatore con continuità in questa seconda parte di stagione.

Sempre da Empoli, secondo quanto raccolto da FirenzeViola.it, non sembra essere andato giù il comportamento della Fiorentina. Il giocatore, infatti, a gennaio è stato tolto dal mercato, in quanto destinato a vestire la maglia viola, senza però che il club di Della Valle versasse un euro. Lo stesso Traoré appare quanto meno scocciato dalla vicenda che lo vede protagonista e secondo quanto filtra dallo stesso entourage, l'affare è attualmente a rischio e potrebbe definitivamente saltare a meno che la Fiorentina non riesca a fare rientrare questo fastidioso "caso" di mercato. 

Questa frenata ovviamente ha attratto gli occhi interessati di altre società, una su tutte la Juventus, che in queste ore avrebbe allacciato i contatti con l'Empoli proprio per parlare dell'eventuale acquisto dell'ivoriano. L'acquisto dell'ivoriano, quindi, non sembra essere più così scontato e i dirigenti viola, adesso, non possono lasciare niente al  caso. Sia per i rapporti con il calciatore e l'agente, sia per quelli con gli azzurri, con i quali ci sono ancora rapporti aperti per il pagamento del danese Rasmussen e per il prestito del terzino Diks, sia per cercare di chiudere l'operazione il prima possibile per non veder saltare clamorosamente un affare già annunciato ma poi in realtà mai arrivato.