SPECIALE FV, ALLA SCOPERTA DEL PAOK DI VRYZAS

Esclusiva di Firenzeviola.it
22.10.2014 10:29 di Giacomo Iacobellis Twitter:   articolo letto 6998 volte
© foto di Federico De Luca
SPECIALE FV, ALLA SCOPERTA DEL PAOK DI VRYZAS

Giornata di vigilia in casa viola. Alle 19.00 (20.00 ora locale) di domani sera, la Fiorentina sarà infatti impegnata contro i greci del PAOK presso lo "Stadio Toumba" di Salonicco in un incontro valido per il terzo turno della fase a gironi di Europa League (Gruppo K). Questo l'approfondimento realizzato in esclusiva da Firenzeviola.it per conoscere meglio i prossimi avversari degli uomini di Montella.

Innanzitutto, PAOK Salonicco e Fiorentina hanno sicuramente due cose in comune: l'anno di fondazione, ovvero il 1926, e Zisis Vryzas, ex attaccante gigliato (2003-2004 e 2005-2006) e, allo stesso tempo, da molti anni baluardo del PAOK, in cui ha giocato fino a fine carriera per poi restarvi come direttore tecnico, vicepresidente e presidente, carica che detiene attualmente.

Il palmarès dei bianconeri di Salonicco non è certo eccellente con 2 Campionati ellenici o Super Leagues (1975-1976, 1984-1985) e 4 Coppe di Grecia (1971-1972, 1973-1974, 2000-2001, 2002-2003) in bacheca, ma, dopo l'ottimo secondo posto in Campionato alle spalle dell'Olympiacos della scorsa annata calcistica, l'inizio del PAOK in questa stagione è stato davvero brillante.

MOMENTO POSITIVO: La compagine allenata dal 61enne Angelos Anastasiadis è l'attuale capolista (ancora imbattuta) del Campionato ellenico con 16 punti in classifica dopo sei giornate ed è reduce dalla vittoria interna del 19 ottobre contro l'Atromitos Athinon per 2-1. Anche in Europa League l'esordio non è stato niente male, visto che, dopo essersi sbarazzato dei moldavi del Zimbru Chisinau ai preliminari (sconfitta per 1-0 in Moldavia, 4-0 a favore in Grecia), il PAOK ha rifilato un pesante 6-1 alla Dinamo Minsk. E' andata peggio nel secondo turno, in cui i greci sono usciti sconfitti per 2-0 dalla trasferta francese contro il Guingamp, squadra con la quale condividono adesso il secondo posto nella classifica del Gruppo K a quota 3 punti.

IL TECNICO: Angelos Anastasiadis, ex centrocampista del PAOK, ha iniziato il suo terzo mandato sulla panchina del club a maggio 2014. Oltre ad aver totalizzato 12 presenze in nazionale, è stato giocatore e allenatore del Panathinaikos FC e ha allenato la nazionale di Cipro dal 2004 al 2011. Il modulo con il quale Anastasiadis è solito schierare i suoi è un 4-2-3-1 molto offensivo.

MIGLIORI REALIZZATORI: Stefanos Athanasiadis è l'attaccante più prolifico del PAOK in Europa League con 3 reti messe a segno nel giro di 18 minuti nella gara contro la Dinamo Minsk. Sono 3 anche i gol da lui realizzati in campionato. Cresciuto calcisticamente nella compagine di Salonicco, Athanasiadis è una classica punta centrale di 25 anni con buon fiuto del gol, nonostante non sia un titolare fisso. Un gol in Europa e 4 gol e 3 assist in 6 partite di campionato costituiscono invece il biglietto da visita di Robert Mak. Ala destra o sinistra di nazionalità slovacca, è Mak il miglior realizzatore del PAOK in Super League.

IL CAPITANO: 33 anni, 77 presenze con la maglia della nazionale greca, con cui ha preso parte al recente Mondiale in Brasile, e 71 presenze in Coppa UEFA/ Europa League (terzo per numero di presenze nel torneo dietro a Bergomi e Frank Rost): numeri da capogiro per Dimitris Salpingidis. Dal 2010 è uno dei leader del PAOK, un attaccante centrale o un esterno destro che apporta grande esperienza internazionale alla squadra. E' stato premiato per due volte calciatore greco dell'anno (2008 e 2009) e con i bianconeri ha vinto una Coppa di Grecia nel 2002-2003.

LA ROSA: Il titolare fra i pali è il ventottenne Panagiotis Glykos, anche lui arruolato dal c.t. Fernando Santos per la spedizione in Brasile della nazionale ellenica (una sola presenza contro la Costa D'Avorio). La coppia titolare di centrali è formata dal portoghese Vitor e dal greco Katsikas, mentre, per quanto riguarda le fasce, il navigato e pluri-titolato capitano della Romania (33 anni) Razvan Rat è il padrone dell'out sinistra da quando il PAOK lo ha acquistato quest'estate dal Rayo Vallecano e a destra giostra invece il greco Skondras. In mezzo al campo c'è Alexandros Tziolis, 29enne ex Siena (2010-2011) a cui mister Anastasiadis ha sempre affidato le chiavi del reparto. Anche Tziolis è uno dei calciatori greci del PAOK che ha partecipato al Mondiale in Brasile ed è stato acquistato per 2 milioni di euro dai turchi del Kayserispor nell'ultima sessione di mercato. Un altro nuovo arrivo da tenere d'occhio, in quanto considerato qualche tempo fa una delle migliori promesse del calcio olandese, è poi Hedwiges Maduro, un mediano che all'occorrenza può giocare anche da difensore centrale. Non fa invece più parte della rosa bianconera il centrocampista 35enne Kostantinos Katsouranis, passato al Pune di mister Colomba dopo essersi svincolato in estate. E' forse l'attacco il settore di campo in cui il PAOK può contare sul maggior numero di elementi di spessore. Oltre ai già citati Mak, Salpingidis e Athanasiadis troviamo infatti altri tre acquisti della campagna estiva: l'esperto centravanti ex Lecce (2008-2009) Dimitrios Papadopoulos, il fantasista argentino Facundo Pereyra, un classe 1987 che tra Europa League e campionato ha già realizzato 3 reti, e il nazionale belga Maarten Mertens, trequartista di qualità che soprattutto in Europa si è ritagliato uno spazio importante.