ONOFRI A FV, IACHINI? TOCCATI I TASTI GIUSTI. CUTRONE VALORIZZA VLAHOVIC. COL GENOA...

22.01.2020 09:30 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ONOFRI A FV, IACHINI? TOCCATI I TASTI GIUSTI. CUTRONE VALORIZZA VLAHOVIC. COL GENOA...

In vista dell'impegno di sabato tra Fiorentina e Genoa, FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva l'ex difensore rossoblù, oggi commentatore Sky, Claudio Onofri.

Onofri, l'ha impressionata la cura Iachini?
"Iachini ha questo tipo di tendenza, subentrando, a coordinare alcuni intendimenti soprattutto difensivi per sistemare la squadra in una certa maniera. E poi a livello mentale riesce a calcare la mano sui tasti giusti, tendando di rimettere in piedi un qualcosa che in questo caso pareva allarmante. L'ultima vittoria dei viola è stata corroborante rispetto al prossimo futuro".

Federico Chiesa sembra rivitalizzato...
"Con lui c'è stata anche la problematica di quest'estate: si tratta di cose che però non dovrebbero essere così determinanti per i professionisti. Sono quelle situazioni per cui poi, alle prime prestazioni negative, viene fuori una tendenza a pensare che la testa del giocatore sia altrove. E invece non è così, è qualcosa di inconscio".

Cutrone era ciò che mancava davanti? 
"Anche lì è stato fatto un discorso produttivo da parte della società perché sta portando a valorizzare anche l'altro ragazzino, Vlahovic. Cutrone è il realizatore, colui che finisce e concretizza l'azione, che prima non c'era. Magari non è un campione, ma ha qualità nell'intuito in area". 

Sabato ci sarà Fiorentina-Genoa. Che gara si aspetta?
"Il Genoa arriva molto male perché la sconfitta con la Roma, che poteva essere anche prevedibile, è avvenuta in modo particolare: il 2-0 fino all'ultimo istante del primo tempo era addirittura un po' stretto per i giallorossi. Poi il gol di Pandev ha dato ai Grifoni grande carica ed equilibrio che però non hanno determinato il risultato in loro favore. A Genova ci sono contestazioni e si sono visti tre cambi di allenatore con partenze difficoltose. Però alcuni soggetti deludenti come Schone, il quale fino ad ora non aveva dato l'impressione di fare la differenza, stanno crescendo. Mi aspetto una prestazione alla Nicola, molto difensiva ma che deve essere sfruttata meglio di come è stato fatto in alcune situazioni, andando a pressare alto per non rischiare di prendere gol. Spero in una partita attenta da parte del Genoa, vediamo se ci sarà una ripresa mentale".