EL KADDOURI A RFV, Amrabat il migliore in Qatar

08.12.2022 15:00 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
EL KADDOURI A RFV, Amrabat il migliore in Qatar
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Omar El Kaddouri a Radio Firenze Viola

Il centrocampista del PAOK, ex Empoli e Napoli tra le tante, Omar El Kaddouri ha parlato ai microfoni di Radio Firenzeviola di Fiorentina e non solo: "La mia avventura in Grecia sta andando abbastanza bene, sono felice dei titoli vinti qua. Abbiamo fatto un mini-ritiro a Cipro e mercoledì prossimo ricominciamo a giocare in Coppa, la sosta ci ha fatto riposare fisicamente e mentalmente"

Si aspettava un mondiale così da parte del Marocco?
"Si me lo aspettavo un po', sapevo che poteva essere una sorpresa, i miei compagni di squadra mi prendevano in giro ma sto avendo ragione io. Abbiamo giocatori che giocano in squadre top in Europa, in passato non era così, e l'allenatore è molto bravo sia a livello tattico che umano, è una persona per bene l'ho conosciuto. C'è tanta voglia di vincere questo anno, siamo sempre stati giocatori tecnici ma mentalmente avevamo qualche problemino"

Contro il Portogallo cosa si aspetta?
"Contro la Spagna è stata una partita particolare, se andavi a pressare alto rischiavi di perdere. Anche se il calcio non è stato bello, ogni tanto serve. Il Portogallo non ha questo possesso quindi il Marocco potrebbe giocare molto di più la palla"

Su Amrabat
"Sono due anni che è il miglior giocatore della nazionale, a me non ha stupito, in nazionale è sempre stato a questi livelli, sta facendo un mondiale strepitoso, secondo me il miglior centrocampista del mondiale senza nessun dubbio, non vedo qualcuno che sta facendo un mondiale migliore del suo. Contro la Spagna ha fatto una partita incredibile, era ovunque".

Secondo lei sarà dura trattenerlo?
"Quando uno fa un buon mondiale tante squadre vengono a cercarlo, se è qualcosa che può soddisfare entrambi perché no. Anno scorso non era un titolarissimo, non lo so, io auguro a lui di fare il salto di qualità in una sqadera che lotta per vincere, nonostante la Fiorentina sia una squadra storica. Se può soddisfare entrambe le parti, perché no. Valore? E' difficile dirlo, secondo me non partirà mai per meno di 25 milioni".

Su Sabiri
"Non lo conosco personalmente ma lo seguivo un po', è un giocatore di qualità con un grandissimo tiro, secondo me può essere l'acquisto giusto per la Fiorentina e può migliorare tante cose, è cresciuto a dismisura in poco tempo".