DRAGOWSKI SHOW, IL PADRE A FV: "GRAZIE EMPOLI. MA I VIOLA VOGLIONO CHE SIA TITOLARE?"

Esclusiva di Firenzeviola.it
16.04.2019 13:00 di Andrea Giannattasio Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
DRAGOWSKI SHOW, IL PADRE A FV: "GRAZIE EMPOLI. MA I VIOLA VOGLIONO CHE SIA TITOLARE?"

Diciassette. Un numero che, storicamente, porta male a chi è superstizioso ma che ieri sera è stato più che fortunato per il portiere dell'Empoli in prestito dalla Fiorentina Bartlomiej Dragowski, il quale grazie a una serie di interventi prodigiosi (diciassette in totale appunto, record dal 2004 a questa parte) ha portato in dote agli azzurri di Andreazzoli un punto d'oro nella corsa alla salvezza. Una prestazione super quella del polacco, che certamente non sarà passata inosservata dalle parti di Viale Manfredo Fanti, dove Montella e il suo staff a partire dalla prossima estate dovranno decidere chi tra Alban Lafont e il numero 69 dovrà essere l'estremo difensore titolare. Per analizzare il momento positivo di "Drago" in provincia, Firenzeviola.it ha contattato il padre del portiere, ovvero Dariusz Dragowski: "Su Bartlomiej è stato detto molto in questo periodo. Io posso solo dire che dopo tanti mesi passati in panchina alla Fiorentina sono molto contento che qualcuno gli abbia dato la possibilità di mettersi in mostra. In tal senso, mi sento di ringraziare molto l'Empoli".

Adesso la testa di suo figlio è proiettata solo sulla salvezza: dall'anno prossimo pensa che sia pronto per prendersi la porta della Fiorentina?
"La Fiorentina è un grande club, Firenze è una città bellissima della quale sia io che mio figlio siamo innamorati. Tuttavia la domanda che lei mi ha fatto dovrebbe rivolgerla proprio alla Fiorentina. Secondo lei, i viola vorrebbero che il Bartek fosse il numero 1 al Franchi l'anno prossimo?".

Legittimo dubbio. Ai posteri, anzi a Montella, l'ardua sentenza. La sfida a distanza con Alban Lafont è già partita...