DOTT. MANZUOLI A FV, RIBERY? L'OPERAZIONE ERA SCONTATA VISTA LA GRAVITÀ DELLA LESIONE

13.12.2019 12:45 di Mattia Verdorale Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
DOTT. MANZUOLI A FV, RIBERY? L'OPERAZIONE ERA SCONTATA VISTA LA GRAVITÀ DELLA LESIONE

L'infortunio di Franck Ribery è una vera e propria tegola per la Fiorentina. Il giocatore dovrà operarsi dopo l'infortunio riportato a quella malconcia caviglia destra nella gara col Lecce dove il giocatore ha riportato una lesione di primo/secondo grado al collaterale mediala dell'articolazione. Per comprendere meglio i tempi di recupero, l'entità dell'infortunio e per quale motivo si ricorre a intervento chirurgico, la redazione di FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva Marcello Manzuoli, dottore e medico sportivo dal 1992 al 2002 dell’A.C. Fiorentina. 

Qual è l'entità di un infortunio di questo genere?
"Non posso entrare nel caso specifico, ma mi posso limitare a parlare in maniera generale. Quando uno subisce una distorsione alla caviglia può riportare tipi di lesione che vanno da essere banali a modeste o gravi. Naturalmente quando la lesione è importante si ricorre ad un intervento chirurgico di stabilizzazione dell'articolazione. In caso contrario si agisce attraverso una terapia conservativa. Come ho detto in genere possiamo dire che l'entità varia dalle fibre che vengono lesionate. E in linea di massima la lesione al legamento collaterale mediale richiede tempi di recupero più lunghi rispetto alla lesione al collaterale laterale della caviglia".

Il giocatore verrà sottoposto ad un'operazione chirurgica...
"Ciò significa che la lesione è importante. Probabilmente nel lasso di tempo che è passato tra il primo report e il secondo, è stata provata una terapia conservativa. Ma ripeto, in linea generale se la lesione è grave, la prassi è quella di intervenire chirurgicamente. Per i tempi di recupero dipende da persona a persona, da come reagisce la caviglia del giocatore al trattamento, e soprattutto dalla reazione dell'articolazione del calciatore. Solitamente, non parlando del caso specifico, i tempi di recupero sono di circa due mesi".

Un grave infortunio del 2012 sulla stessa caviglia può aver influito sulla nuova lesione subita dal giocatore? 
"La caviglia ha diverse fibre. Non sapendo di preciso alle lesioni e ai problemi che Ribery è andato incontro nella sua carriera, è difficile dire che l'infortunio che ha subito nel 2012 possa aver influito. Poi, come ho detto, può essere benissimo che il calciatore si sia infortunato ad un altro tipo di fibra dell'articolazione interessata e che quandi i due infortuni siano completamente distaccati. Naturalmente, non parlando del caso specifico ma in generale, le condizioni di una caviglia malconcia possono incidere".