DI GENNARO A RFV, VIOLA NON HA UN ORGANICO PER COMPETERE SU TRE FRONTI. SACRIFICHEREI LA CONFERENCE PER PUNTARE AL QUARTO POSTO

26.01.2024 11:18 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
DI GENNARO A RFV, VIOLA NON HA UN ORGANICO PER COMPETERE SU TRE FRONTI. SACRIFICHEREI LA CONFERENCE PER PUNTARE AL QUARTO POSTO
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Antonio Di Gennaro a Radio FirenzeViola

Antonio Di Gennaro, ex viola e opinionista, è intervenuto ai microfoni di Radio FirenzeViola, durante "Chi si compra?", per parlare dell'immobilismo sul mercato mostrato finora dalla Fiorentina: "Lo sappiamo come funziona, a gennaio i prezzi sono fuori da ogni logica e i giocatori li paghi il doppio di quanto li pagheresti normalmente. Io penso che se togliamo Inter, Juve e, in parte, Milan, c’è una lotta interessante e avvincente per il quarto posto. La Fiorentina c'è anche se penso che ad un certo punto della stagione dovrà necessariamente fare una scelta e sacrificare una competizione, perché non ha un organico così profondo che le possa permettere di competere per la Champions League in campionato e per la Conference League. In tal senso la partita contro l'Inter penso possa essere uno spartiacque e se io fossi la Fiorentina cercherei di concentrarmi maggiormente sul campionato perché gli ultimi risultati hanno evidenziato che il resto delle squadre non stanno correndo, dopotutto i Viola sono ancora quarti nonostante un gennaio in cui sono state fatte zero vittorie. Poi certo, a giugno serviranno giocatori che dovranno necessariamente alzare il livello, ma ora a gennaio sono acquisti difficili da fare a meno che non si vogliano investire 30 o 40 milioni". 

Le altre squadre però hanno cercato di cambiare qualcosa: il Napoli ha fatto diversi acquisti, la Roma ha cambiato guida tecnica...
"Chiaramente qualcosina in più la Fiorentina poteva fare, ma il Napoli ha fatto diversi acquisti perché questa estate era stato fatto un pasticcio e sta cambiando sistema di gioco; la Roma invece, dal punto di vista economico, non ha investito un euro. Ripeto: per me la Fiorentina può competere con queste squadre perché dopo un gennaio negativo la squadra è sempre lì al quarto posto, ma per farlo dovrà sacrificare una competizione perché l'organico non permette altrimenti. Un po' come fece la Lazio lo scorso anno, che sacrificò l'Europa League per raggiungere il secondo posto in campionato. 

Si parla di un possibile scambio Nzola-Dia: la convince?
"Se devo prendere un attaccante aspetto giugno e vado a prenderne uno forte. Dia non sposta gli equilibri. Alla Fiorentina servirebbe ritrovare un Vlahovic, che ultimamente sta tornando il giocatore visto a Firenze"

PER L'INTERVISTA COMPLETA ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST