CANOVI A FV, NO A DE ROSSI. SU RIBERY MI RIMANGIO TUTTO. IBRAHIMOVIC COSTA TANTO MA...

16.10.2019 13:30 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
CANOVI A FV, NO A DE ROSSI. SU RIBERY MI RIMANGIO TUTTO. IBRAHIMOVIC COSTA TANTO MA...

Nonostante manchino ancora più di due mesi a gennaio ed al mercato di riparazione iniziano già a circolare le prime voci sui possibili acquisti della Fiorentina. I nomi più altisonanti sono quelli di Zlatan Ibrahimovic e Daniele De Rossi, ma anche Sander Berge e Sandro Tonali sono ipotesi mai tramontate. Per approfondire queste tematiche FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva, Dario Canovi, avvocato e procuratore.

Signor Canovi, quanto crede al possibile doppio colpo Ibrahimovic-De Rossi?
"Penso che Ibrahimovic potrebbe anche essere possibile perché prendendolo anche solo per 6 mesi renderebbe alla grande, ha carisma, ha forza, ma i costi sono tali che mi sembra difficile che la Fiorentina possa spendere per un giocatore di 38 anni certe cifre. De Rossi mi sembra fuori luogo, praticamente non si è mai fermato ed anche al Boca Juniors non sta giocando molto, ha avuto qualche infortunio... Mi pare strano la Fiorentina vada a cercare un giocatore simile. I viola sembrano a fare la collezione Panini altrimenti".

Un nome forse più realistico è quello di Sander Berge. Acquisto possibile?
"Lui è un ottimo giocatore. La Fiorentina sta ottenendo risultati anche superiori alle aspettative della squadra, non vedo a parte le prime quattro (Juventus, Napoli, Inter ed Atalanta) avversari inarrivabili. Se si rafforza può arrivare anche al quinto posto e dunque in Europa League. Berge è possibile visto anche l’entusiasmo che sta mettendo Commisso in quest’avventura, il club gigliato può permettersi giocatori che poco tempo fa non erano arrivabili".

Lei definì Ribery un acquisto utile per "la collezione Panini". La pensa ancora così?
"Mi sono sbagliato, anche io a volte dico inesattezze. Pensavo venisse più per la città e per il contratto, ma non avevo pensato a quella che è la sua grande professionalità e la sua condizione fisica ancora ottimale".

Crede sia finalmente arrivato il momento di Pedro?
"Quando si ha la fortuna di avere un buon allenatore, nessuno meglio di lui può giudicare quando farlo giocare. Pedro è una bellissima sorpresa, come tutti i giovani deve fare esperienza, ma ha qualità non comuni".

Lunedì si sfideranno Brescia e Fiorentina. Le Rondinelle hanno Tonali, un giocatore a lungo seguito dai viola.
"Sarà una bella partita, il Brescia è una sorpresa con tre o quattro giocatori ottimi. Tonali per me è un crack, poche volte ho visto un giocatore della sua età giocare così".