BISOLI A FV, NAINGGOLAN COLPO DA BIG. CON LLORENTE, VIOLA DA CHAMPIONS. BOATENG IN AREA...

31.07.2019 19:58 di Mattia Verdorale Twitter:    Vedi letture
BISOLI A FV, NAINGGOLAN COLPO DA BIG. CON LLORENTE, VIOLA DA CHAMPIONS. BOATENG IN AREA...

Il mercato della Fiorentina è entrato ufficialmente nel vivo. Oggi è stata la giornata dei primi due veri acquisti dell'era Commisso: Kevin-Prince Boateng e Pol Lirola. Ma è un'altra la suggestione di mercato che sta facendo impazzire tutti i fiorentini: Radja Nainggolan. Infatti l'Inter ha praticamente dato il via libera alla partenza del centrocampista in direzione Firenze. Sono pochi i dettagli da limare tra le parti che sembrano essere sempre più vicine. In queste ultime ore si sono fatti grossi passi avanti: è stata raggiunta l'intesa tra la Fiorentina e l'Inter sulla formula. Ora la palla passa al giocatore. Uno che lo conosce bene e che lo ha allenato è Pierpaolo Bisoli, suo ex allenatore ai tempi del Cagliari. La redazione di FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva l'ex viola e allenatore che ha visto con i suoi occhi il centrocampista belga: "Vidi subito le sue grandi qualità. Da noi era uno dei migliori se non il migliore; infatti chiesi immediatamente al presidente Cellino di non cederlo. Si vedeva che sarebbe diventato uno dei centrocampisti più forti del campionato di Serie A".

Ce lo può descrivere tatticamente e qualitativamente?
"Sa fare tutte e due le fasi: sia quella difensiva che quella offensiva. E' un ragazzo particolare, soprattutto di carattere. Va saputo prendere. Ha delle qualità veramente importanti ed è davvero forte. La Fiorentina se lo prende fa veramente un grande colpo di mercato. E rischia di essere anche uno dei colpi più importanti di tutta la Serie A. L'Inter lo ha abbandonato, ma anche se ha 30 anni, secondo me, può fare ancora 3-4 anni a grandi livelli. Se riescono a prenderlo è un colpo da grande squadra".

Oggi sono arrivati Boateng e Lirola. Che giudizio dà a questi due calciatori? 
"Di Lirola ne parlano bene in tanti. E' molto bravo nella fase offensiva, un po' meno in quella difensiva ma è un giovane di grande prospettiva. Per quanto riguarda Boateng è sicuramente un buon acquisto. Fa il finto centravanti. Col Sassuolo ha avuto la svolta perché in quei sei mesi che è stato a Reggio Emilia ha fatto vedere grandi cose in quel ruolo. E' uno di quei giocatori che ha sviluppato la caratteristica da rapinatore d'area: quando si trova nell'area avversaria fa gol. Quando ha pochi compiti tattici si esprime al meglio. Altro grande colpo".

Con Boateng-Simeone-Vlahovic davanti, lei prenderebbe un altro centravanti? Si fa il nome di Llorente...
"La Fiorentina sta lavorando molto bene. Secondo me non ha perso tempo. Tutte le squadre di A si sono rafforzate ma anche lei adesso si sta muovendo. Ha respinto i vari assalti per Chiesa. Per me l'attacco è già forte così ma se prendesse anche Llorente allora i viola potrebbero benissimo lottare per i primi 4 posti".

Sul caso Chiesa lei cosa pensa?
"Nessuno sa la verità. Però secondo me lui farebbe bene a rimanere un altro anno a Firenze e giocarlo da protagonista. Sarebbe meno conveniente andare alla Juve e giocare 20 partite l'anno senza essere al centro del progetto. Rimanere un altro anno alla Fiorentina può sicuramente portargli vantaggio. E poi vedere come si conclude questo anno. Se la Fiorentina dovesse arrivare in alto, in Champions per esempio, il giocatore potrebbe anche rimanere".