BAIANO, Higuain in viola lo prenderei subito

11.07.2020 16:25 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
BAIANO, Higuain in viola lo prenderei subito

Ciccio Baiano, ex giocatore della Fiorentina, ha parlato della stagione dei viola, ma anche del futuro ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com. Queste le sue dichiarazioni.

Come giudica la stagione del club di Commisso?
"A me piace dare giudizi alla fine del campionato, ma fino a questo momento è stata difficile. Dopo tre mesi di sosta era difficile riprendere, ma i giudizi ancora non voglio darli e aspetterei fine campionato".

Chi vedrebbe bene sulla panchina della Fiorentina anno prossimo?
"A me piacerebbe che rimanesse Iachini, lo conosco, so che sta lavorando al 100% per tirare fuori il meglio dei giocatori. La differenza la fanno i calciatori, non i tecnici. Se c'è un organico importante sicuramente farà bene un tecnico. Iachini è entrato in corsa, è stato chiesto di raggiungere la salvezza ed al 99% centrerà l'obiettivo: io lo terrei".

Spalletti in alternativa è quello che convince di più?
"Sicuramente sì, parla il curriculum. E' molto preparato, ha esperienza da vendere, ha allenato in grandi club, penso che potrebbe essere l'uomo giusto, ma non dipende da me (ride, ndr). Però a me piace".

Che idea si è fatto degli attaccanti che ci sono adesso in rosa?
"Vlahovic e Cutrone non arrivano a 45 anni in due, sono molto bravi in prospettiva, ma non pronti a sostenere l'attacco da soli. Cutrone un po' di più perché al Milan, anche se poco da titolare, ha giocato qualche spezzone, ma in generale non hanno esperienza di campionato italiano e mettere l'attacco, in una piazza così importante, nelle loro mani era un rischio che si è palesato ed hanno fatto fatica perché non supportati dalla squadra. Se segnano è grande merito della squadra, ma se fanno male non va messa la croce addosso a loro: non ho mai visto Vlahovic o Cutrone sbagliare 10 gol a partita. Per puntare a qualcosa di importante bisogna ripartire da due attaccanti molto forti".

Il primo acquisto dovrà dunque essere un attaccante?
"Penso proprio di sì. Il problema dei viola quest'anno è stato il gol e se non lo si fa al massimo pareggia. Se viene messo un tassello per ogni reparto questa squadra potrà dare soddisfazioni al popolo viola".

Vlahovic ha un bel futuro davanti a sé?
"Ha bisogno di giocare. Ho parlato di due attaccanti proprio per quello, io lo manderei a fare un campionato intero per poi fargli fare il titolare quando torna, ma senza esperienza prenderlo dalla Primavera e buttarlo in prima squadra... Con i giovani faceva sfracelli, ma giocare con i bambini non è come farlo con i grandi. Potrà diventare un grande attaccante, ma in questo momento non lo è".

Higuain lo prenderebbe alla Fiorentina?
"Lo prenderei sempre. Rimane ancora uno dei più grandi attaccanti che giocano nel nostro campionato: lo prenderei subito".

Può definirsi chiuso il capitolo di Chiesa alla Fiorentina?
"Quando un giocatore inizia ad avere mal di pancia bisogna mandarlo via perché è il momento che ha dato tutto alla società. Mi è piaciuta l'intervista che ha fatto il presidente quando ha detto che non gli interessa se arriva la Juventus o il Milan, ma contano i soldi. Credo che sia la cosa più giusta da fare e non pensare di non darlo ai bianconeri perché è una nemica della Fiorentina. Se il ragazzo già l'anno scorso ha espresso la volontà, non l'ha mai detto, ma se il padre inizia a parlare con altre società significa che il ragazzo aveva già deciso di andare via perciò quello era il momento di mandarlo via perché poi alla fine non rende, ma non perché non vuole. Solo che non gioca con quella rabbia e quella fame che aveva prima".