IACHINI (S. STAMPA), Ora scaliamo la classifica

18.01.2020 23:49 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: dall'inviato Andrea Giannattasio
© foto di Giacomo Morini
IACHINI (S. STAMPA), Ora scaliamo la classifica

Giusppe Iachini, allenatore della Fiorentina, ha parlato così in conferenza stampa dopo la partita vinta per 2-0 dai viola contro il Napoli: "Noi sapevamo che poteva essere una partita molto difficile sia perché loro dovevano e volevano vincerla, inoltre avevamo 24 ore in meno di recupero e dopo aver giocato in Coppa contro un altro tipo di avversario per più minuti. I ragazzi hanno dimostrato compattezza, atteggiamento giusto. Abbiamo sbloccato la partita, c'è stato un episodio da rigore da rivedere, abbiamo rischiato pochissimo, ma dovevamo giocare un po' di più dal basso. Potevo chiedere poco di più viste le energie che avevano e che c'erano in campo. Stiamo migliorando sui movimenti offensivi, ci manca l'ultimo passaggio, la stoccata finale. Queste vittorie importanti ci faranno ricercare ancora di più di migliorare".

Da quando è arrivato la squadra è cambiata. "Cosa ho fatto? Ho lavorato sul campo, sull'organizzazione di gioco e sulle due fasi. Bisognava dare solidità alla difesa e migliorare l'attacco alla porta avversaria per fare più gol. Sto vedendo con piacere che arriviamo in area non solo con le punte, queste sono le cose che abbiamo provato a mettere in campo. Abbiamo ancora margini di miglioramento, non abbiamo fatto ancora nulla. Vogliamo andare a scalare posizioni in classifica, abbiamo fame di vittorie per i nostri tifosi e per il presidente".

Come sta vivendo questo feeling con la città di Firenze?
"Firenze è la mia seconda casa, c'è stata subito empatia con questo gruppo. Devo ringraziare i ragazzi, soprattutto quelli più esperti che mi hanno accolto bene. C'è sempre grande intensità negli allenamenti, anche da parte di chi non gioca in questo momento".

I tifosi vi hanno dato una grande spinta oggi...
"Conosco il pubblico di Firenze, so chi sono e noi lavoriamo per dare grandi soddisfazioni ai nostri tifosi. Fa parte della nostra professione, non ci accontentiamo ma proviamo sempre a fare risultato. I ragazzi lo stanno capendo, siamo insieme da venti giorni e questo grande avvio ci dà una grande speranza di crescita per il futuro e per i tanti giovani che abbiamo. Sarà anche mia soddisfazione poter portare questi ragazzi a certezze maggiori per fare prestazioni sempre più convincenti".