CAPITANIO, Nuovo stadio, ecco gli impatti economici

24.09.2020 11:32 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: dal nostro inviato Niccolò Santi
CAPITANIO, Nuovo stadio, ecco gli impatti economici

Questo l'intervento del Director di Monitor Deloitte | Strategy Consulting, Luigi Capitanio, durante la conferenza stampa di presentazione dello Studio degli impatti economici in caso di realizzazione di un nuovo stadio Franchi: "Se prendiamo le principali cinque leghe, circa il 60% delle infrastrutture è pubblico. Nella Serie A, quindi in Italia, solo il 20% è in mano ai club in termini di gestione. Se all'estero non solo in 50 anni sono stati costruiti degli stadi nuovi, ma sono stati anche restaurati. In Italia, solo 3 nuovi stadi o ammodernamenti dal 2000. L'idea del nuovo Franchi sarà di una capienza di circa 42mila posti e che sia fruibile anche nei giorni extra-partita. Intendiamo realizzare un progetto di 50mila metri quadri. Poi vorrà essere uno stadio all'avanguardia, un supporto allo sviluppo dei visitatori. Il tutto è volto a riportare la Fiorentina tra i top club europei, sviluppare le attività commerciali di terze parti, generare entrate extra per la pubblica amministrazione. (aumentare il gettito fiscale grazie all'aumento di attività commerciali e occupazione, oltre a valori Real Estate più alti), creare nuovi posti di lavoro per Firenze e sviluppare il quartiere di Campo di Marte.

Lo studio è valutato su uno scenario di dieci anni, l'impatto economico di 5 miliardi. Oggi la Fiorentina genera ricavi di circa 93,2 milioni, tra sponsor e diritti televisivi: noi ci immaginiamo che possano diventare 225 milioni (annui). Da un lato il club avrà una maggior capacità di investimento, la crescita dei ricavi non sarà più strettamente legata ai risultati sportivi ma anche al core business. Si arriverà al 50% dei ricavi medi dei top club europei, una forte riduzione del gap. Vorrebbe dire aumentare di 0,5% il totale dei ricavi generati dalle aziende di Firenze, creare 450 aziende di media dimensione in termini di ricavi annui, sviluppare 68 aziende a Firenze, in termini di numero di dipendenti. Nel match day la squadra è capace di ricavare circa 5,3 milioni all'anno, che ci si aspetta diventino 126 grazie al flusso di persone che convoglieranno nella zona dello stadio.

Ne beneficeranno i settori che vivono attorno al mondo dello stadio, ci sarà una crescita dei ricavi dei nostri fornitori di circa l'8%. Oggi la Fiorentina attraverso il Franchi genera 12 milioni per la pubblica amministrazione, di cui l'8% direttamente incassato dal Comune di Firenze. Il nuovo stadio permetterebbe di aumentare il gettito fiscale totale fino a 95 milioni annui, di cui il 5% per il Comune di Firenze. Si prevede che le attività del nuovo stadio aumenteranno i posti di lavoro fino a 950 per una crescita complessiva dei salari di 23,5 milioni annui, più di cinque volte tanto. Nel 2019 i disoccupati a Firenze erano 13mila, il 10% dei quali troverebbe lavoro grazie al nuovo stadio. L'investimento per l'impianto sarebbe di 250 milioni, ciò potrebbe determinare un aumento dei valori immobiliari residenziali e commerciali a Campo di Marte perché ci saranno più persone che transiteranno e più attività commerciali. La rivalutazione dei valori di Real Estate a Campo di Marte posizionerebbe il quartiere nella prima fascia della città. Per comprendere la grandezza dell'investimento, va considerato che il nuovo stadio da 250 milioni rappresenta quasi il 30% dei progetti previsti per la città per il periodo 2020-22".